lunedì, 6 Febbraio 2023

ASCOLTA L'ULTIMO NOTIZIARIO

Banner edizioni
HomePadovanoBassa PadovanaEste: la panchina arcobaleno agita la giunta

Este: la panchina arcobaleno agita la giunta

Banner edizioni

La panchina arcobaleno simbolo dei diritti Lgbt+ mette in crisi la giunta di Este.

La manifestazione per sensibilizzare i cittadini contro l’omostransfobia, proposta dal gruppo L’Altra Este in collaborazione con Arcigay di Padova, che era in programma per metà maggio è saltata a causa dei ripensamenti dell’amministrazione di Matteo Pajola che dopo aver dato il via libera all’iniziativa, ha fatto un passo indietro a pochi giorni dall’evento negando la posa del simbolo colorato. Il motivo? La questione era stata discussa con pochi assessori e non all’interno del consiglio Comunale e per questo il primo cittadino ha negato il patrocinio all’iniziativa.

Una motivazione che ha convinto poco l’opposizione e gli attivisti che hanno subito capito che la problematica arrivava da un consigliere che non era favorevole sulla proposta installare ad Este un simbolo che sensibilizzasse i cittadini alla tutela dei diritti civili e contro le discriminazioni verso l’omofobia, la bifobia e la transfobia. Il simbolo avrebbe dovuto trovare spazio nel quartiere Meggiaro, accanto alla panchina rossa che simboleggia la lotta contro la violenza sulle donne e vicino a quella gialla dedicata a Giulio Regeni. Il primo cittadino ha voluto anche sottolineare che non è una panchina che aiuta a portare avanti un percorso sui diritti.

Este, panchina arcobaleno: la risposta degli attivisti

La risposta degli attivisti non si è fatta attendere: “Forse il simbolo non cambierà la sensibilità da subito, ma decidere di non metterlo fa prendere all’amministrazione una posizione forte e contraria sul tema”. Accuse di ipocrisia e poca sensibilità sono arrivate da più parti, soprattutto dall’ala del Partito democratico che in giunta sostiene Pajola e anche dalla consigliera Roberta Gallana ed ex prima cittadina che ha accusato Pajola di essere il sindaco ombra del consigliere Stefano Agujari Stoppa: “Come in molte altre occasioni, anche per la panchina arcobaleno, la questione è stata orchestrata dal consigliere Stoppa” spiega la consigliera “Il diniego per la panchina da parte del consigliere potrebbe avere dei motivi ben precisi: quello di non volere più in giunta L’Altra Este ed il Pd. Questa è l’ennesima discussione che si è palesata ed ha dimostrato la loro incapacità di amministrare” conclude Gallana. A pochi giorni dalla giornata internazionale dei diritti Lgbt+ il Comune ha tentato di rimediare, dando il patrocinio al concerto e alle iniziative ma non alla panchina. Un’apertura che è stata vista di “comodo” dagli attivisti e che per questo l’hanno rispedita al mittente, dato che il sostegno alle loro iniziative è arrivato a gran voce dai Comuni vicini. Infatti Ospedaletto Euganeo e Solesino hanno provveduto ad installare il 15 maggio nelle loro piazze la panchina arcobaleno che l’amministrazione di Este non ha voluto.

Giada Zandonà

Banner edizioni
Banner edizioni
Banner edizioni

Le ultime della provincia di Padova

Banner edizioni
My Agile Privacy
Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Cliccando su accetta si autorizzano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su rifiuta o la X si rifiutano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su personalizza è possibile selezionare quali cookie di profilazione attivare.
Attenzione: alcune funzionalità di questa pagina potrebbero essere bloccate a seguito delle tue scelte privacy