sabato, 2 Luglio 2022

ASCOLTA L'ULTIMO NOTIZIARIO

More
    Banner edizioni
    HomeBreaking NewsTreviso è la 18esima tappa del Giro d'Italia il 26 maggio

    Treviso è la 18esima tappa del Giro d’Italia il 26 maggio

    Banner edizioni

    Giovedì 26 maggio arriva a Treviso il Giro d’Italia e la città si tinge di rosa con una serie di iniziative.

    Nell’anno in cui Treviso è città europea dello sport, giovedì 26 maggio arriva la 18° tappa del Giro d’Italia. 152km da Borgo Valsugana al centro cittadino. Sarà la dodicesima volta che Treviso ospita l’arrivo di tappa. Per l’occasione scuole chiuse, viabilità modificata e città in rosa con una serie di iniziative – eventi culturali, gourmand e spettacoli, oltre ad una “carovana” addobbata di vetrine a tema Giro d’Italia – organizzate grazie alla collaborazione fra Amministrazione comunale, Distretto Urbecom e commercianti trevigiani.

    Nei locali di Treviso sarà inoltre possibile degustare piatti, cicchetti, menù, tiramisù in rosa e colazioni dedicate agli appassionati di ciclismo. L’evento è stato presentato questa mattina nel municipio cittadino con una conferenza stampa alla presenza di Fausto Pinarello (Cicli Pinarello), Federico Capraro (Presidente Ascom Treviso), Flavio Vanzella (campione di ciclismo) e Alberto Stocco (proprietario del relais Ca’ del Poggio).

    giro d'Italia

    Federico Capraro, presidente di Ascom Treviso ha messo in evidenza il bisogno di riportare la gente a vivere le strade trevigiane e a suo parere “lo si fa anche attraverso questi eventi”. Per il presidente si tratta inoltre “di un appuntamento che darà grande visibilità alla città”. Capraro ha infine sottolineato che “c’è coerenza tra la storia trevigiana e la storia della bicicletta: noi andiamo al lavoro in bicicletta, noi produciamo la bicicletta, esportiamo accessori della bicicletta e abbiamo i campioni della bicicletta”. “Questa è la provincia più ciclistica d’Italia dal punto di vista sportivo” ha aggiunto il presidente. Infine, ha concluso Capraro, “c’è anche un aspetto economico: il seguito diretto e indiretto vedendo in tv degli scorci cittadini; per il giorno 26 Treviso sarà bella e pronta più di ogni altro giorno”.

    Il campione Flavio Vanzella ha rimarcato come Treviso “si meriti” il passaggio del giro d’Italia, mentre Alberto Stocco del relais Ca’ del poggio ha assicurato l’attuazione di servizi che permettano a tutti di godere attivamente dell’evento.

    Giro d’Italia a Treviso. Il Sindaco Mario Conte: “Treviso ha una lunga tradizione ciclistica e accoglie la tappa con grande orgoglio”

    Il sindaco di Treviso Mario Conte ha ringraziato innanzitutto il presidente di regione Zaia per l’impegno nel portare il giro d’Italia in Veneto. Per il primo cittadino: “Treviso è una tappa veloce, ma anche strategica perché è la quart’ultima tappa; inoltre Treviso ha acquisito una forte tradizione ciclistica e questo si deve alla presenza di marchi leader nel settore”. A suo parere “l’importanza di avere una manifestazione mondiale come il giro d’Italia è accendere i riflettori del mondo sulla città da un punto di vista turistico, commerciale, ma anche sportivo”.

    Inoltre, la convinzione del sindaco è che “dove passano i campioni dello sport i bambini trovino ispirazione”. Conte ha poi rivolto le sue scuse ai cittadini per qualche “inevitabile disagio” e l’appello a godere di questa giornata di festa all’insegna dello sport, del divertimento, dei campioni e della convivialità. Il sindaco ha infine rivolto un ringraziamento ai volontari e ai tecnici del Giro d’Italia e ha menzionato la presenza all’evento di una vecchia ambulanza ereditata dalla protezione civile che è diventata una centrale mobile per gestire la comunicazione tra i volontari. Per Mario Conte non ci sono dubbi: “la capitale del ciclismo italiana è Treviso e con questo primato la città accoglierà con grande orgoglio il Giro d’Italia”.

    Loggia in Rosa per il Giro d’Italia a Treviso, gli eventi

    Per quanto riguarda gli eventi in programma mercoledì 25 maggio la Loggia dei Cavalieri accoglierà i performer vincitori del bando “Treviso adotta i suoi artisti” in una cornice completamente colorata di rosa. Dal 24 al 29 maggio Treviso ospiterà inoltre i musicisti di Treviso Suona Jazz, che oltre agli spettacoli, allieteranno le serate in numerosi plateatici. Il 25 e 26 maggio, alla vigilia e nel giorno della Città di Tappa, la storica società UC Trevigiani aprirà le porte della sede con una mostra fotografica storica della società e la distribuzione di palloncini e gadget a Porta San Tomaso.

    Nel giorno dell’arrivo della 18^tappa del Giro d’Italia (ore 17) e della 15^ tappa del Giro E (ore 15.30), il gruppo Pastoria del Borgo Furo e il Coro Stella Alpina si esibiranno in Piazzale Burchiellati. Sempre giovedì 26 maggio, alle ore 19-20, 20.30-21.30, si terranno le visite guidate “Il lato rosa delle donne”, a cura di Treviso Tours, che approfondisce storie di trevigiane che nel corso della storia si sono distinte in vari ambiti.

    Domenica 29 maggio, invece, largo al rosa del crepuscolo con la visita guidata del centro storico (a partire dalle 17) organizzata dalle guide venete (iscrizioni su eventi@guideveneto.it, costo 10 euro).
    In occasione della “Corsa Rosa” il Museo Salce, il più grande Museo di grafica pubblicitaria in Italia, esporrà nelle sedi di Santa Margherita e San Gaetano, dal 26 maggio al 2 ottobre la nuova mostra “Ruota a Ruota: storie di bici, manifesti e campioni”.

    Banner edizioni
    Banner edizioni
    Banner edizioni

    Le più lette

    Banner edizioni