lunedì, 4 Luglio 2022

ASCOLTA L'ULTIMO NOTIZIARIO

More
    Banner edizioni
    HomePadovanoBassa PadovanaMonselice: rotatorie intitolate a donne, esempi di forza

    Monselice: rotatorie intitolate a donne, esempi di forza

    Banner edizioni

    Monselice, rotatorie intitolate a donne simbolo di coraggio, forza e determinazione

    Ilaria Alpi

    Tre rotatorie monselicensi porteranno il nome di altrettante donne diventate esempio di coraggio e onestà senza tempo. La Giunta Bedin, infatti, ha scelto di intitolare alle Operaie della Filanda Trieste, a Ilaria Alpi e a Wangari Muta Maathai alcune delle rotatorie presenti ed esistenti sul territorio comunale. Le figure femminili scelte sono di rilevanza locale, nazionale e internazionale e hanno saputo distinguersi nel corso della loro vita per valori quali forza e determinazione, diventando fonte di ispirazione.

    “Purtroppo l’attenzione al mondo femminile nella toponomastica è sempre stata molto assente sia a Monselice che nel resto dei comuni italiani come rivela anche un recente censimento nazionale delle strade, che ha segnalato l’evidente gap di genere presente nelle intitolazioni degli spazi e dei luoghi pubblici” ci ha tenuto a sottolineare il sindaco della Rocca, commentando la scelta della sua Giunta. “Sono convinta che si tratta di un ottimo inizio per continuare nel cammino della valorizzazione della figura femminile anche nella toponomastica e per dimostrare che la Città di Monselice riconosce in particolare a queste tre donne e a quelle che verranno di essere un esempio per le nuove generazioni”. La “Rotonda Operaie della Filanda Trieste”, nell’intersezione tra le vie Orti, Vetta, Vanzo, San Pietro Viminario e Costa Calcinara ricorda la vertenza sindacale organizzata nell’ottobre 1878 da un gruppo di dipendenti donne, nonostante le difficoltà che questo atto di protesta comportava.

    La giornalista Ilaria Alpi, invece, darà il nome alla rotatoria all’intersezione tra le vie F. Petrarca, G. Matteotti e G. Verdi a memoria della sua onestà professionale e del prezzo che si può pagare al servizio della libertà di informazione. Ilaria Alpi è stata, ed è, esempio di caparbietà e determinazione nel far luce su verità scomode e nascoste. La rotatoria tra via 28 Aprile e Argine Destro, invece, porterà il nome di Wangari Muta Maathi. L’ambientalista e attivista keniota, che ha ricevuto il premio Nobel per la Pace nel 2004, si è distinta per il suo impegno e il suo contributo ain particolare nell’ambito dello sviluppo sostenibile, della democrazia e della pace ma anche nella difesa dell’ambiente. A sottoporre all’attenzione dell’amministrazione della Rocca la proposta di intitolare le rotatorie a tre grandi donne sono state l’Assessore Francesca Fama, la Commissione Comunale per le Pari Opportunità e l’Associazione “Donne in Ekopark”.

    Martina Toso

     

     

     

    Banner edizioni
    Banner edizioni
    Banner edizioni

    Le più lette

    Banner edizioni