sabato, 2 Luglio 2022

ASCOLTA L'ULTIMO NOTIZIARIO

More
    Banner edizioni
    HomeRodiginoDeltaPorto Tolle: al via il progetto "Delta del Po Destinazione Pesca"

    Porto Tolle: al via il progetto “Delta del Po Destinazione Pesca”

    Banner edizioni

    Ieri mattina a Scardovari è stato presentato il progetto “Delta del Po DESTINAZIONE PESCA” di cui il Comune di Porto Tolle è soggetto attuatore per i comuni dell’Area Interna Contratto di Foce Delta del Po

    Tale progetto consiste nella realizzazione di una campagna di comunicazione e promozione finalizzata a sensibilizzare il pubblico su prodotti e produzioni sostenibili della pesca e dell’acquacoltura nel Delta del Po.

    La campagna di comunicazione e promozione “DELTA DEL PO DESTINAZIONE PESCA” si articola in due macro Linee Strategiche di intervento e operatività, definite come “Valorizzazione e promozione del patrimonio della pesca e dell’acquacoltura” intitolata ATMOSFERE DELLA PESCA, destinata alle comunità locali residenti e i turisti, e come “Sensibilizzazione ed educazione alimentare” intitolata PESCE GNAM GNAM, i cui soggetti destinatari sono i giovani in età scolare e le loro famiglie”.

    Erano presenti rappresentanze di cariche militari e civili della Provincia di Rovigo e di Porto Tolle. (continua sotto la mediagallery)

    La giornata è stata aperta dai saluti del Sindaco del Comune di Porto Tolle Roberto Pizzoli: “Ringrazio gli Assessori Tania Bertaggia e Raffaele Crepaldi per avermi aiutato nella cura di questo progetto. L’iniziativa, finanziata dal Programma Operativo del Fondo Europeo per gli Affari Marittimi e la Pesca FEAMP 2014/2020, interessa i Comuni dell’Area Interna, i Comuni di Ariano nel Polesine, Corbola, Loreo, Porto Tolle, Porto Viro, Rosolina e Taglio di Po, fra cui il Comune di Porto Tolle, in qualità di soggetto attuatore”.

    Il Sindaco Referente dell’Area Interna Contratto di Foce Delta del Po Michele Grossato: “Lavorare in squadra ci consente di raggiungere grandi obiettivi, questo progetto è frutto di una comunione di intenti, mirata alla crescita del nostro Delta del Po”.

    Il Presidente dell’Ente Parco Regionale Delta del Po Moreno Gasparini: “Questo progetto rappresenta una conferma del fatto che si debba agire facendo rete per mettere in luce il nostro territorio, le sue peculiarità ed eccellenze”.

    Il Consigliere della Regione del Veneto Laura Cestari: “È bello vedere questi progetti prendere piede. Il nostro territorio necessità di una promozione che arrivi ovunque ed è partendo con la formazione delle menti dei nostri giovani che si attuano i processi di cambiamento e crescita”.

    “Delta del Po Destinazione Pesca”: le dichiarazioni delle istituzioni a Porto Tolle

    L’Assessore alla Pesca della Regione del Veneto Cristiano Corazzari: “La pesca sta vivendo un momento particolarmente critico, per l’aumento dei costi e per i risvolti che questi hanno sulle filiere del comparto. I pescatori sono i primi gestori delle nostre risorse ambientali ed è grazie a loro se in un mondo globalizzato arrivano sulle nostre tavole prodotti di qualità che raccontano il nostro Delta del Po. La Regione ha potuto stanziare dei fondi grazie alla presenza di una rete concreta tra le amministrazioni locali del Delta, mi complimento per questa iniziativa che è un esempio di progetto che ci impegneremo ad implementare anche con la prossima programmazione FEAMP”.

    L’Assessore alla Pesca del Comune di Porto Tolle Tania Bertaggia: “Si tratta di un progetto di rete fra i Comuni dell’Area Interna Contratto di Foce Delta del Po, coordinati dal Comune di Porto Tolle, che consentirà una promozione identitaria di prodotti, produzioni e relative filiere, ma anche delle risorse sociali e culturali connesse alla pesca e all’acquacoltura espressione del patrimonio identitario del Delta del Po. Risulteranno pertanto salvaguardate le tradizioni e la cultura delle marinerie, delle attività di pesca e acquacoltura e valorizzati gli operatori singolarmente e nelle diverse forme associative con una generale promozione del “patrimonio della pesca” costruito dalle comunità costiere che hanno saputo creare economie, paesaggi e saperi dalle acque di lagune, valli e mare. I presidenti delle cooperative hanno risposto con entusiasmo a questo progetto, che ci vedrà nuovamente lavorare insieme per il territorio. Ringrazio per il Coordinamento Tecnico Scientifico di Progetto l’Arch. Laura Mosca e il Gruppo di Lavoro, Rossella Ruzza, Gianluca Barbi, Giulia Boari, Silvia Boscolo di Coop Goccia, Nicola Ruzza di Coop Oasi, e Stefano Casellato di Aqua. Ringrazio infine per l’ospitalità la coop. Delta Padano e il suo presidente Paolo Mancin”.

    L’ Assessore al Turismo del Comune di Porto Tolle Raffaelle Crepaldi: “I cambiamenti portati dalla pandemia hanno portato cambiamenti anche nell’accoglienza turistica. È urgente si attuino attività di organizzazione partendo da una consapevolezza che deve essere forte innanzitutto nei cittadini che lo vivono quotidianamente. Il nuovo turista vuole vivere un’esperienza che il Delta del Po sa dare. L’attuazione del progetto potrà consentire un generale miglioramento sia dell’offerta turistica, contribuendo a diversificarla, che della conoscenza e della consapevolezza da parte dei cittadini residenti con un coinvolgimento maggiore soprattutto dei bambini delle scuole infanzia e primaria, e quindi delle famiglie. La formazione e quindi la scuola sono un mezzo per consegnare ai giovani le chiavi del nostro futuro”.

    Erano inoltre presenti i bambini del plesso di Scardovari per la presentazione della campagna di sensibilizzazione ed educazione alimentare nelle scuole dell’Area Interna Contratto di Foce Delta del Po “PESCE GNAM GNAM”. A loro è stata consegnata la favola “Alice nel Paese delle Meraviglie Marine” che accompagnerà il percorso didattico educativo previsto dal progetto e sono stati coinvolti in laboratori a tema Pesca.

    Si è svolta inoltre una Tavola Rotonda che è stata un’occasione per riflettere e condividere con i presenti, alla luce delle rispettive competenze ed esperienze, quali siano gli elementi di criticità e/o opportunità per la “Destinazione Pesca” nel Delta del Po rivolta al turismo, alla comunità locale e alle future generazioni, alla quale hanno partecipato rappresentanze della Direzione Agroambiente, programmazione e gestione ittica e faunistico venatoria della Regione del Veneto, della Direzione Turismo della Regione del Veneto, i Sindaci dell’Area Interna Contratto di Foce Delta de Po, il Consorzio di Bonifica Delta del Po, il Distretto Ittico di Rovigo e Chioggia, il FLAG GAC Chioggia Delta del Po, la Cabina di Regia Organismo di Gestione della Destinazione Turistica “Po e suo Delta”, la Consulta Comunale per il Turismo di Porto Tolle, il Consorzio Pescatori, le Associazioni di Categoria della Pesca e i Dirigenti Scolastici degli Istituti Comprensivi dell’Area Interna Contratto di Foce Delta del Po.

    Banner edizioni
    Banner edizioni
    Banner edizioni

    Le più lette

    Banner edizioni