mercoledì, 7 Dicembre 2022

ASCOLTA L'ULTIMO NOTIZIARIO

Banner edizioni
HomeRodiginoDeltaPorto Viro: ricomparse scritte offensive verso la candidata Mantovan

Porto Viro: ricomparse scritte offensive verso la candidata Mantovan

Banner edizioni

Porto Viro, comparse scritte denigratorie sui manifesti della candidata sindaco Mantovan. Veronese: “Cattiveria incomprensibile, solidarietà e buona campagna elettorale”

Valeria Mantovan

Una volta le bravate sui cartelloni delle campagne elettorali si limitavano ad un paio di baffi o a qualche dente annerito. Ma si sa, la mamma dei cretini è sempre incinta, e purtroppo di nuovi nati sempre più squallidi. A Porto Viro una mano – per ora – ignota ha scarabocchiato con scritte offensive due manifesti della candidata sindaco Valeria Mantovan suscitando le reazioni di molti cittadini ed anche dello schieramento contrapposto alle elezioni comunali del prossimo giugno.

“Cara Valeria – scrive infatti il sindaco Maura Veronese – gli insulti (di tutti i tipi, sessisti e non) non sono mai ammissibili. E questo vale sia quando si osa esprimerlo pubblicamente che tra poche persone. Mi spiace molto per l’accaduto. La cattiveria e la falsità sono due categorie per me incomprensibili. Solidarietà e buona campagna elettorale”.

“Porcherie frutto di ignoranza e tolleranza” le ha definite il vicesindaco Doriano Mancin, e sostegno è arrivato anche da Cinzia Braghin, la consigliera di maggioranza che ha preso il posto da assessore della stessa Mantovan uscita dalla giunta, nel definire il gesto “così spregevole e maleducato”. Non poteva mancare il supporto anche dell’assessore alle politiche di genere Marialaura Tessarin: “Nel giro di un paio di giorni mi ritrovo a dover rilasciare dichiarazioni per la seconda volta per difendere donne umiliate e offese,
ed esprimo tutta la mia solidarietà a Valeria Mantovan per l’accaduto”.

‘Seconda’ perché qualche giorno fa altri commenti poco lusinghieri – questa volta rivolti alla squadra della Veronese – era uscito sui social dalla tastiera di una volontaria portovirese. “Lo faccio – scrive ancora Tessarin come assessore alle pari opportunità – come femminista, ma anche come amica di Valeria perché ci sono argomenti in cui la politica non può dividere ma anzi deve trovare il modo di unire. Conosco bene Valeria, e so di tutte le difficoltà che ha trovato nel suo percorso politico che l’hanno costretta più di una volta quasi a giustificarsi per la sua immagine, dovendo dimostrare con ancora più forza di valere e di essere all’altezza del suo ruolo”.

“Intervenire nelle scuole, sulla cultura dei giovanissimi, affinché possano diventare donne e uomini consapevoli del valore della diversità e del rispetto dell’altro, e per evitare che possano accadere episodi del genere. Faccio a Valeria un grandissimo in bocca al lupo per la sua campagna elettorale, perché al di là delle scelte politiche per quanto mi riguarda la stima e l’amicizia non cambiano”.

Fabio Pregnolato

Banner edizioni
Banner edizioni
Banner edizioni

Le ultime della provincia di Rovigo

Banner edizioni
Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Cliccando su accetta si autorizzano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su rifiuta o la X si rifiutano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su personalizza è possibile selezionare quali cookie di profilazione attivare.
Attenzione: alcune funzionalità di questa pagina potrebbero essere bloccate a seguito delle tue scelte privacy