domenica, 25 Settembre 2022

ASCOLTA L'ULTIMO NOTIZIARIO

More
    Banner edizioni
    HomeRodiginoRovigo, tante iniziative per i rifugiati arrivati dall'Ucraina

    Rovigo, tante iniziative per i rifugiati arrivati dall’Ucraina

    Banner edizioni

    ll Comune di Rovigo organizza tante iniziative per i rifugiati arrivati dall’Ucraina. Si parte da accoglienza e integrazione

    Continuano gli arrivi dei pro-fughi dall’Ucraina in fuga dalla guerra russa. Il Comune di Rovigo tuttavia si dimostra sempre più preparato e pronto nell’ambito della loro accoglienza e delle iniziative messe in campo per far fronte alla situazione. “Siamo sempre organizzati in coordinamento con la Prefettura e tutte le istituzioni – afferma l’assessore alle Politiche sociali di Rovigo, Mirella Zambello –. Il nostro sportello integrato continua a raccogliere le segnalazioni di arrivi per orientarle verso l’Ulss per lo screening sanitario e poi verso la Questura per le dichiarazioni di arrivo. Attualmente sono circa 130 le famiglie che si sono dichiarate qui nella città di Rovigo e sono state accolte prevalentemente dai privati, ma anche in qualche piccola realtà comunitaria, come la parrocchia di Sarzano, ma abbiamo anche un gruppo collegato alla Cooperativa Porto Alegre con la Prefettura a San Martino, grazie al quale si sono aggiunti altri 12 posti, oltre a una realtà di Badia che accoglierà altri 14 profughi, mamme con bambini per di più”.

    Zambello: “Molti appartamenti privati messi a disposizione dai rodigini

    “Si sta proseguendo anche nel cercare qualche altra soluzione comunitaria per avere un polmone di accoglienza, – continua l’assessore Zambello – ma ci sono anche molti appartamenti privati messi a disposizione dai rodigini che hanno a disposizione degli alloggi. Questo sarà quindi un tema importante da affrontare”. “C’è poi una recente ordinanza della Protezione civile nazionale che ha indicato la possibilità di dare un ristoro ai profughi, con 150 euro mensili per i bambini minorenni e 300 per gli adulti, e presto anche questa iniziativa sarà messa a regime – spiega Zambello –. Non è ancora previsto il ristoro per chi ospita, ma è un altro tema su cui si sta ragionando”.

    Scuola, sport e cultura per i rifugiati arrivati dall’Ucraina

    “Stiamo ragionando poi con la scuola per gli inserimenti scolastici – prosegue l’assessore – e si stanno organizzando le visite per l’attività sportiva non agonistica per inserire i ragazzi ucraini nelle attività sportive all’aperto affinché ci sia un ulteriore momento di socializzazione che abbiamo visto essere fondamentale per i ragazzi”. Svolti e in programma anche alcuni appuntamenti culturali dedicati al cinema internazionale, per favorire l’integrazione dei ragazzi provenienti dall’Ucraina. Massima attenzione nell’ambito dell’integrazione anche da parte del Comitato territoriale Uisp di Rovigo, che ha preso a cuore la causa e sta organizzando numerosi appuntamenti e attività ludico-sportive e sportive per bambini e adulti proprio al fine di rendere i cittadini ucraini parte integrante della comunità rodigina. In partenza anche l’insegnamento dell’italiano e dell’inglese, grazie alla disponibilità di alcuni volontari.

    Banner edizioni
    Banner edizioni
    Banner edizioni

    Le più lette

    Banner edizioni