domenica, 3 Luglio 2022

ASCOLTA L'ULTIMO NOTIZIARIO

More
    Banner edizioni
    HomePadovanoPadova EstSaonara, Walter Stefan: una vita dedicata alla passione per la politica

    Saonara, Walter Stefan: una vita dedicata alla passione per la politica

    Banner edizioni

    Politica. Intervista al sindaco uscente di Saonara, Walter Stefan, dopo 52 anni di politica

    Walter Stefan
    Walter Stefan

    Una vita dedicata alla passione per la politica. Da quel lontano 1970 in cui diventa giovanissimo Segretario della Democrazia Cristiana della sezione di Villatora, alla imminente conclusione dell’impegno pubblico, a 70 anni, da Sindaco del Comune di Saonara, ruolo ricoperto per 10 anni, si appresta ad “appendere le scarpe al chiodo” Walter Stefan.

    Sindaco Stefan, 52 anni di ribalta pubblica se non è un record, poco ci manca. Come vive il momento del definitivo distacco?

    Con molta serenità e con la soddisfazione di essere riuscito a realizzare, con l’aiuto di tanti amici, diverse iniziative che mi stavano a cuore, talvolta innovative e difficili da concretizzare come il servizio di Cityporto, la consegna delle merci in città con mezzi ecologici, attiva nell’Interporto di Padova dal 2004.

    Dal 2004 al 2009, la troviamo Consigliere Provinciale di maggioranza. Cosa le è rimasto di questa esperienza?

    Sono stati 5 anni straordinari, che mi hanno consentito di sviluppare rapporti e conoscenze con le varie realtà socioeconomiche di Padova e affianco ad un grande Presidente come Vittorio Casarin. Con il suo aiuto e con l’impegno degli amici dell’associazione Antenore, è nato il dibattito per il nuovo ospedale di Padova.

    Veniamo ai giorni nostri. 10 anni da Sindaco di un Comune importante della cintura urbana come Saonara, non dev’essere stata una passeggiata?

    Ma guardi, è un’esperienza completamente diversa da quelle precedenti. Fare il Sindaco di un Comune, oggi, è un’attività insieme esaltante e totalizzante. Oggi tutto finisce nella scrivania del Sindaco, che ha la responsabilità delle decisioni ed il dovere di dare risposte ai bisogni della propria gente.

    Cosa lascia invece al paese in termini di opere realizzate?

    La sala civica “Sandro Pertini” con la relativa nuova piazza antistante è l’opera più importante dei primi 5 anni, assieme al chilometro delle rose e all’arredo delle 3 grandi rotonde nella strada dei Vivai, senza dimenticare la realizzazione di nuove piste ciclopedonali. Invece negli ultimi 5 anni abbiamo provveduto a riasfaltare quasi tutte le strade comunali, la cura dei parchi pubblici e gli interventi di salvaguarda idraulica, per finire con l’inizio del cantiere della nuova palestra di Saonara ed all’apertura, il prossimo 29 maggio, del grande Parco dell’Olivo a Villatora, oltre 20.000 metri quadri di verde con all’interno la tanto attesa area cani. In totale oltre 11 milioni di euro di opere, realizzate con risorse comunali, senza fare neanche un euro di debito.

    Ha già pensato cosa farà da giugno in poi?

    Non intendo certamente sparire, anche perché questa è la grande passione della mia vita. Aiuterò con grande convinzione e determinazione la rinnovata squadra di “Saonara Domani” e soprattutto la nuova candidata Sindaco Michela Lazzaro. Ho apprezzato moltissimo il Suo lavoro nei 2 mesi in cui, per motivi di salute mi ha sostituito alla guida del Comune: si è dimostrata competente, preparata e capace di gestire con autorevolezza la giunta ed il Consiglio Comunale: sarà senz’altro un ottimo Sindaco di Saonara e Michela sa che può contare sul mio sostegno e sul mio aiuto”.

    Manuel Matetich

    Banner edizioni
    Banner edizioni
    Banner edizioni

    Le più lette

    Banner edizioni