giovedì, 11 Agosto 2022

ASCOLTA L'ULTIMO NOTIZIARIO

More
    Banner edizioni
    HomeBreaking NewsSport e prevenzione, VeniceMarathon corre con LILT

    Sport e prevenzione, VeniceMarathon corre con LILT

    Banner edizioni

    Il 23 ottobre VeniceMarathon corre con LILT, la Lega Italiana per la lotta contro i tumori, in un binomio di sport e prevenzione.

    Lo sport come promozione della cultura della salute e del benessere. Il 23 ottobre Venezia si tinge di rosa e corre con LILT, la Lega Italiana per la lotta contro i tumori che celebra il centenario della sua nascita. 10 km per tutti con partenza dal Parco San Giuliano e traguardo in Riva Sette Martiri percorrendo l’ultima parte del tragitto della VeniceMarathon.

    La conferenza stampa per presentare la VM10KM-LILT FOR WOMEN si è tenuta questa mattina in municipio a Venezia alla presenza di Ermenilda Damiano (Presidente del Consiglio Comunale), Simone Venturini (Assessore alla Coesione Sociale), Francesco Schitulli (Presidente Nazionale LILT), Piero Rosa Salva (Presidente della Venicemarathon) e dei presidenti LILT del Veneto tra cui il Dottor Carlo Pianon, presidente della sezione LILT di Venezia che ha introdotto la conferenza e ci spiegato le iniziative LILT.

    LILT e VeniceMarathon, Piero Rosa Salva, Presidente della Venicemarathon: “orgogliosi di sostenere LILT”

    Piero Rosa Salva, Presidente della Venicemarathon ha ricordato che la storia della Venice Marathon, che quest’anno compie 37 anni, è sempre stata caratterizzata da una relazione consolidata ed efficace al sociale. Inoltre, nei primi anni ’90, è stato il primo evento sportivo in Europa abbinato all’UNICEF. “Il 23 ottobre – ha spiegato il presidente – ci saranno 3 gare: una maratona olimpica di 42 km che parte da Villa Pisani a Stra, una mezza maratona di 21 km da Mestre e una 10km con partenza dal Parco San Giuliano per le persone meno sportive. Quest’ultima ospiterà un’emozionante marea di magliette rosa”.

    LILT VeniceMarathon

    Tutte le corse arriveranno nel centro storico di Venezia e condivideranno gli ultimi km. “Lo scopo – ha dichiarato Rosa Salva- è che ci sia una celebrazione adeguata del centenario LILT, ma anche una spinta in più su questi temi nobili che non hanno mai abbastanza attenzione”. La maratona accoglie di solito 6000-7000 persone, mentre la 10km 5000-6000. “È necessario sottolineare – ha poi aggiunto il presidente – che la corsa è a numero chiuso perché Venezia è una città fragile e c’è poi il problema di accogliere tutte queste persone”. Rosa Salva ha concluso il suo intervento condividendo l’auspicio di dare alla LILT un significativo contenuto promozionale.

    LILT e VeniceMarathon, Presidente Nazionale LILT Francesco Schitulli: “pandemia cancro, essenziale prevenzione”

    Il Presidente Nazionale LILT Francesco Schitulli ha sottolineato come l’associazione LILT sia l’unico ente pubblico la cui mission è dedicata a diffondere la cultura della prevenzione come metodo di vita, elemento essenziale per vincere il cancro. “Fino al 2019 avevamo registrato una guaribilità del 67%, ma i due mesi di stop hanno compromesso questa percentuale” ha raccontato il presidente LILT. Schitulli ha espresso la sua perplessità per un sistema che “investe in malattia e ospedalizzazione e non in salute e prevenzione”. A suo parere: “bisogna rivoluzionare il mondo della sanità e avere una sanità diagnostica (ambulatoriale, territoriale) distinta da una sanità terapeutica (trattamenti e urgenze)”. I dati ufficiali dell’istituto Superiore della Sanità citati dal presidente parlano di 162mila decessi dal 1° marzo 2020 al 31 marzo 2022 di Covid, ma anche di 183 mila decessi di cancro. “Il ricavato dell’iniziativa – ha infine sottolineato il presidente – sarà destinato al territorio Veneto”.

    Assessore Simone Venturini

    L’assessore alla Coesione Sociale Simone Venturini ha rimarcato come LILT sia cresciuta con la nostra Repubblica: “ha visto passare due guerre e una trasformazione della medicina rapidissima ed è resistita in virtù delle salde radici che hanno portato alla sua fondazione”. Venturini ha poi sottolineato l’importanza del lavoro di prevenzione, accompagnamento e sostegno non solo sanitario ma anche umano, psicologico e di vicinanza ai pazienti e alla famiglia che l’associazione svolge. Per l’assessore “Venice marathon con LILT è l’occasione per raccontare la crescita di LILT, che ha raddoppiato i suoi interventi a livello locale, la crescita dell’amministrazione comunale che si è aperta sempre più alle realtà di volontariato sanitario e il successo di Venice Marathon”.

    Presidente del Consiglio Comunale Ermenilda Damiano

    A chiudere la conferenza Ermenilda Damiano, Presidente del Consiglio Comunale. “L’amministrazione comunale ha sposato il progetto LILT già dal 2015 – ha dichiarato Ermenilda Damiano – tanto che l’ottobre rosa a Venezia è un mese intero di iniziative rivolte alla prevenzione e all’importanza della diagnosi precoce”. Il Presidente del Consiglio Comunale ha infine ricordato il vaporetto rosa con la scritta “la prevenzione cura” che offriva prima del Covid visite a bordo alla cittadinanza e ha assicurato l’interesse costante dell’amministrazione comunale a queste tematiche.

    Banner edizioni
    Banner edizioni
    Banner edizioni

    Le più lette

    Banner edizioni