venerdì, 1 Luglio 2022

ASCOLTA L'ULTIMO NOTIZIARIO

More
    Banner edizioni
    HomeVenezianoChioggiaChioggia, Pietro Boscolo Zamelo è il Clodiense dell’anno

    Chioggia, Pietro Boscolo Zamelo è il Clodiense dell’anno

    Banner edizioni

    Pietro Boscolo Zamelo viveva in Ucraina, paese d’origine della moglie, ma a causa della guerra è dovuto rientrare a Chioggia.

    Pietro Boscolo Zemelo, fumettista, disegnatore e autore di storie per la Disney, è il “Clodiense dell’anno 2021”. É stato scelto tra la cinquina dei finalisti di questa settima edizione che comprendeva Luca Cavallarin, ideatore della barca bio-ecologica; Eleonora Fersino, giocatrice della Nazionale di Pallavolo; Sebastiano Melis per la pubblicazione del poderoso volume “Chioggia dipinta nel Mondo”; Giuseppe Penzo, coordinatore del gruppo promotore “Chioggia Capitale della Cultura 2024”.

    La cerimonia di premiazione si è svolta a fine aprile all’Auditorium comunale di Chioggia alla presenza del sindaco Mauro Armelao, che ha consegnato il Leon d’Oro al vincitore Pietro Boscolo, e di vari rappresentanti delle autorità religiose, civili e militari.

    La presidente del Comitato del premio “Clodiense dell’anno” Stefania Lando ha ringraziato la stampa e i giornalisti per l’importante funzione sociale del loro operato e per il contributo utile per le segnalazioni da parte della cittadinanza per la scelta dei finalisti.

    Nel corso della cerimonia per Pietro Boscolo Zemelo a Chioggia consegnate anche targhe di riconoscimento

    Nel corso della manifestazione sono state consegnate delle targhe di riconoscimento a mons. Adriano Tessarollo, vescovo emerito di Chioggia per la sua attività pastorale per oltre 12 anni nella diocesi clodiense, a Carlo Alberto Tesserin, decano della Regione Veneto, Primo Procuratore di San Marco e ambasciatore della Città di Chioggia”, ed alla Banca Patavina, nella persona del presidente Leonardo Toson, per l’attenzione alle esigenze sociali e culturali del territorio.

    Molto apprezzata è stata l’esibizione del piccolo Davide Bellemo che ha cantato il brano “Mozart è stato gestito male” proposto al 63° Zecchino d’oro, classificandosi nella rosa finale dei primi dieci partecipanti.

    Chi è Pietro Boscolo Zemelo

    Il “Clodiense dell’anno 2021” Pietro Boscolo Zemelo è sposato con una ucraina e da qualche tempo viveva e lavorava in quella nazione, ma a causa della terribile guerra è stato costretto a ritornare a Chioggia.

    Il Comitato del premio sta già lavorando per la prossima edizione. Le segnalazioni per il “Clodiense dell’anno 2022” potranno essere inviate con una e-mail  a “comitatoclodiensedellanno@gmail.com“, o all’indirizzo postale a “Comitato Clodiense dell’Anno” c/o Studio Albertini – Viale Venezia 1, Chioggia, entro il 31 dicembre 2022. Le premiazioni si terranno nella primavera del 2023.

    Eugenio Ferrarese

    Banner edizioni
    Banner edizioni
    Banner edizioni

    Le più lette

    Banner edizioni