sabato, 13 Agosto 2022

ASCOLTA L'ULTIMO NOTIZIARIO

More
    Banner edizioni
    HomePadovanoPadovaPadova. Un nuovo polo della ricerca avanzata. Demanio cede a Unipd un'area...

    Padova. Un nuovo polo della ricerca avanzata. Demanio cede a Unipd un’area a Voltabarozzo

    Banner edizioni

    Laboratori, infrastrutture di ricerca avanzate e spazi per la didattica nell’«ex centro sperimentale per i modelli idraulici» di Voltabarozzo.

    E’ stata firmata la stipula del contratto di locazione gratuito, della durata di 19 anni, fra l’Agenzia del Demanio, direttore regionale dell’Agenzia del Demanio, dottor Massimo Gambardella e l’Università di Padova, la rettrice dell’Università di Padova, professoressa Daniela Mapelli.

    L’Università provvederà alla riqualificazione del sito per realizzare aule attrezzate, laboratori e aule studio, per una spesa stimata di 35 milioni di euro. Un investimento per il quale è stata presentata una domanda di cofinanziamento ministeriale.

    Per fare ricerca di qualità servono infrastrutture adeguate, che permettano di esprimere al meglio, ai nostri ricercatori e ricercatrici, il loro potenziale – afferma Daniela Mapelli, rettrice dell’Università di PadovaRingrazio quindi l’Agenzia del Demanio per averci concesso in locazione un’area che andrà ad ampliare uno spazio universitario già esistente, creando così un moderno e avanzato polo di ricerca. L’Ateneo patavino continua, in questo modo, a espandere il suo capillare campus diffuso sul territorio patavino, contribuendo allo sviluppo dello stesso, in questo caso con la riqualificazione di un’area ad oggi inutilizzata

    Oltre 100mila metri quadri senza consumo di suolo

    L’area che l’Università di Padova acquista è di 101.416 metri quadrati adiacente ad uno spazio già di proprietà e utilizzato dall’Ateneo fra lungargine Rovetta e via Asconio Pediano.

    In questo modo la realizzazione del nuovo complesso, che diventerà un unico sito, potrà avvenire per gradi, con le prime strutture già pronte in meno di un anno e l’intera realizzazione completata in tre, al netto di eventuali opere di bonifica del terreno.

    Tutti gli interventi non comporteranno ulteriore consumo di suolo rispetto alle volumetrie già realizzate, in linea con la grande attenzione alla sostenibilità ambientale dell’Università di Padova.

    L’area, non lontana dal centro città, sarà ancor più facilmente raggiungibile con la realizzazione della futura linea tramviaria prevista dal Comune di Padova, che collegherà il centro con il quartiere di Voltabarozzo.

     

    Banner edizioni
    Banner edizioni
    Banner edizioni

    Le notizie più lette di Padova

    Banner edizioni