mercoledì, 17 Agosto 2022

ASCOLTA L'ULTIMO NOTIZIARIO

More
    Banner edizioni
    HomeVicentinoVicenzaVicenza, quasi un vicentino su due fa sport: palestra, camminate, ciclismo, atletica...

    Vicenza, quasi un vicentino su due fa sport: palestra, camminate, ciclismo, atletica e nuoto

    Banner edizioni

    Presentato il piano strategico per lo sport di Vicenza: tre grandi obiettivi

    Un’immagine del palasport di Vicenza: quasi un vicentino su due fa sport

    È stato illustrato a palazzo Trissino – dice una nota del Comune – il contenuto del Piano strategico per lo sport. Erano presenti il vicesindaco con delega alle attività sportive Matteo Celebron, il presidente dello studio SG Plus Ghiretti & Partners Roberto Ghiretti ed il referente del Centro studi e ricerche Roberto Lamborghini.

    “Il documento che ha come obiettivo quello di promuovere la pratica sportiva cittadina attraverso una visione strategica e linee di sviluppo a medio e lungo termine. Grazie al piano andremo, infatti, a mettere in campo azioni ed investimenti per far crescere l’attività sportiva, migliorare i risultati e soprattutto cogliere le migliori opportunità per garantire la pratica sportiva ai nostri cittadini”.

    La ricerca condotta in collaborazione con l’Istituto Piepoli ha previsto di effettuare 707 interviste a persone adulte, maschi e femmine, residenti o domiciliati nel Comune di Vicenza.

    Il vicesindaco Celebron illustra il piano per lo sport a palazzo Trissino

    Ne è emerso che il 45% pratica sport almeno una volta alla settimana. Tra le attività maggiormente praticate ci sono palestra, camminate, ciclismo, atletica e nuoto. Il 53% fa sport all’aria aperta, il 35% in palestra. Il 69% è soddisfatto dell’impiantistica sportiva in città e il 28% chiede spazi outdoor.

    Il 75% dei figli fa attività sportiva, soprattutto calcio, nuoto, pallavolo e tennis. Per gli alunni delle scuole primarie, la pandemia è stata motivo di abbandono dell’attività sportiva per il 67% dei non praticanti, mentre il 30% degli studenti delle scuole secondarie di secondo grado abbandona lo sport per eccessivo impegno.

    La maggior parte delle persone spende 400 euro circa all’anno per la pratica sportiva e il 56%, dopo il Covid, ha scelto di farlo in aree pubbliche.

    Per quanto riguarda le società sportive, oltre l’80% ha riferito un calo delle attività.

    Obiettivi futuri

    Sono tre i macro obiettivi del piano.

    Dal punto di vista della promozione e comunicazione, sarà attivata una piattaforma online dedicata agli sport cittadini. L’obiettivo sarà quello di offrire sia uno strumento di comunicazione e promozione sia un luogo di incontro tra il mondo dello sport e il mondo privato.

    Per quanto riguarda lo sviluppo delle competenze, saranno organizzati alcuni momenti formativi e di confronto sulle tematiche espresse dalle società sportive. Questo sarà un modo utile per conoscere i nuovi trend e sviluppare nuove competenze utili alla propria attività sportiva.

    Infine, dal punto di vista dell’impiantistica sportiva, saranno realizzati nuovi spazi outdoor attrezzati in tutti i quartieri della città, completati da una promozione e valorizzazione dei percorsi naturalistici già esistenti. Contestualmente verrà avviato un percorso di manutenzioni nei principali impianti sportivi cittadini.

    Banner edizioni
    Banner edizioni
    Banner edizioni

    Le più lette

    Banner edizioni