sabato, 13 Agosto 2022

ASCOLTA L'ULTIMO NOTIZIARIO

More
    Banner edizioni
    HomeVenezianoVeneziaA Venezia, all'Istituto "Gallina", sopralluogo dell'assessore Zaccariotto per verificare lo stato dei...

    A Venezia, all’Istituto “Gallina”, sopralluogo dell’assessore Zaccariotto per verificare lo stato dei lavori

    Banner edizioni

    Sopralluogo dell’assessore Zaccariotto all’Istituto “Gallina” per verificare lo stato di avanzamento dei lavori.

    Un sopralluogo a quattro settimane dall’inizio dei lavori per monitorare lo stato dell’intervento e verificare il cronoprogramma in vista della riapertura dell’istituto, il prossimo mese di settembre. Venerdì scorso l’assessore ai Lavori pubblici Francesca Zaccariotto ha fatto visita alla Scuola “Giacinto Gallina”, a Cannaregio, accompagnata dal responsabile dei lavori per verificare l’andamento dell’opera di adeguamento sismico e la messa a norma dell’edificio.

    Il progetto, per un importo complessivo di 1.200.00 euro di fondi statali acquisiti mediante un bando regionale, prevede tra gli interventi il consolidamento della muratura al piano terra e quello della monumentale scala a “tenaglia” inserendo profili metallici all’estradosso dei pianerottoli e delle rampe; la manutenzione degli infissi e ridipintura di tutte le aule; la revisione degli impianti elettrici; la realizzazione di una rampa per il superamento delle barriere architettoniche nell’atrio di ingresso principale della scuola, al piano terra.

    L’assessore Zaccariotto alla Scuola “Giacinto Gallina”: “L’obiettivo è terminare i lavori entro la fine di agosto”

    “Abbiamo fatto un sopralluogo per monitorare a che punto sono i lavori – le parole dell’assessore Zaccariotto considerato che il tempo è fondamentale visto l’obiettivo che ci siamo posti di poter terminare i lavori entro la fine di agosto. Si tratta di interventi importanti, strutturali, che riguardano tutta la scuola ed è fondamentale che ci sia una continuità nella loro realizzazione”.

    L’edificio, nel cuore del centro storico di Venezia, ospita le attività scolastiche fin dai primi anni del ‘900 e dal 16 settembre del 2020 è sottoposto a vincolo culturale.

    “Oltre alla parte strutturale e quindi l’inserimento della carpenteria metallica, è prevista la posa di centinaia di nuove putrelle – ha aggiunto Zaccariotto l’intervento prevede anche il rifacimento della controsoffittatura, la manutenzione e la ridipintura delle pareti. L’obiettivo è rendere l’istituto fruibile entro la fine del prossimo mese di agosto, in vista della ripresa delle attività scolastiche per poi eventualmente rinviare, in caso fosse necessario, alla prossima stagione estiva le ultime finiture”.

    Il contratto, infatti, ha un’organizzazione temporale spalmata in due tranche: estate 2022 ed estate 2023, in corrispondenza dell’interruzione delle lezioni. “L’intervento in corso – ha spiegato l’assessore – si inserisce in una più ampia programmazione di interventi dedicati a cinque scuole, che sono interessate da operazioni di questa natura. Si tratta di una cantierizzazione vera e propria, abbiamo dato avvio a una stagione nel corso della quale l’edilizia scolastica sta movimentando numeri importanti di cantieri e risorse”.

    Il sopralluogo è stata anche l’occasione per verificare la struttura del cantiere. “Rispetto al tema dell’ordinanza con la quale abbiamo chiuso la calle, al momento non si sono presentati particolari disagi alla cittadinanza – ha concluso Zaccariotto – L’interdizione dell’area si è resa necessaria per consentire la movimentazione in sicurezza del materiale che deve essere trasportato, in più fasi, fino alla scuola per la realizzazione dell’intervento”.

    Banner edizioni
    Banner edizioni
    Banner edizioni

    Le più lette

    Banner edizioni