lunedì, 15 Agosto 2022

ASCOLTA L'ULTIMO NOTIZIARIO

More
    Banner edizioni
    HomePadovanoBassa PadovanaEste: nuove attrezzature tecnologiche al Carducci con il progetto 4H

    Este: nuove attrezzature tecnologiche al Carducci con il progetto 4H

    Banner edizioni

    L’istituto comprensivo Carducci di Este si dota di nuove attrezzature tecnologiche grazie al progetto 4H.

    Progetto 4H, istituto comprensivo Carducci
    Progetto 4H, istituto comprensivo Carducci

    A metà estate si chiuderà il progetto “4H – Scaliamo il futuro”, un percorso che ha coinvolto la comunità educante dell’Estense e che ha lasciato una forte eredità di contenuti, azioni mirate e basi per la crescita sociale, ma anche qualcosa di tangibile. Infatti, con le risorse destinate alle iniziative pensate da Fondazione Irea e dai suoi partner, il 4H ha finanziato una serie di dotazioni per gli studenti di Este. Alla scuola “Carducci”, cuore di molte delle attività del 4H, è stata realizzata una sala multimediale grazie all’acquisto di un monitor interattivo e di cento sedie ergonomiche. Due laboratori sono invece stati dotati di altri due monitor multi-touch, sedici pc portatili, quarantotto sedie e ventiquattro tavoli modulari con piano ribaltabile e una cattedra. La sala relax invece si è arricchita di un’arena componibile e di una panca angolare, mentre gli spogliatoi sono dotati oggi di tre nuovi armadietti metallici, per un investimento di circa 37 mila euro.

    Sempre con le economie di progetto, un valore aggiunto è stato dato all’area esterna dell’istituto “Carducci” grazie all’acquisto di due tavoli da picnic con sedute, un pergolato in legno e otto panchine in legno di pino nordico, per un valore di 10 mila euro. Proprio per ricordare, anche a progetto terminato, il contributo “materiale” offerto dal progetto 4H, nelle scorse settimane negli ambienti del “Carducci” sono state svelate cinque targhe con il logo “4H – Scaliamo il futuro” e con illustrate le finalità del progetto. Per l’occasione è arrivato Francesco Marini, responsabile delle attività istituzionali dell’impresa sociale “Con i Bambini”.

    Con lui anche gli attori del 4H, a partire dal direttore di Fondazione Irea Elena Littamé, la dirigente scolastica Paola Morato e il sindaco Matteo Pajola. Il progetto “4H – Scaliamo il futuro”, finanziato dal Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile, si propone come obiettivo di intervenire sulla povertà educativa creando una comunità educante nel territorio dell’Estense. Capofila del progetto è la Fondazione Irea con il Comune di Este. Le 4 h stanno per Human, Hub, Hotspot, Help: quattro parole chiave su cui si basa il progetto che ha l’obiettivo di promuovere il benessere dei giovani nella fascia di età che va dai 10 ai 14 anni.

    Giada Zandonà

    Banner edizioni
    Banner edizioni
    Banner edizioni

    Le più lette

    Banner edizioni