mercoledì, 30 Novembre 2022

ASCOLTA L'ULTIMO NOTIZIARIO

Banner edizioni
HomeVenezianoVeneziaJesolo, turismo: la città torna ai livelli Pre-pandemia

Jesolo, turismo: la città torna ai livelli Pre-pandemia

Banner edizioni

I dati certificano la ripresa di Jesolo dal punto di vista turistico che torna così ai livelli Pre-pandemia.

Il turismo jesolano è tornato ai livelli del 2019. Lo certificano i dati presentati oggi, nel corso della conferenza stampa “Dati di… una giornata di mezza estate” da Comune di Jesolo, Aja, Ascom e Consorzio Jesolo Venice. Durante l’appuntamento, l’amministrazione e le associazioni di categoria hanno illustrato nel dettaglio la fotografia restituita dai numeri relativi agli incassi derivanti dall’imposta di soggiorno, dalle presenze e dagli arrivi registrate dagli alberghi, e infine dal numero e la tipologia di eventi realizzati fino a questo punto ma anche in programma per le prossime settimane.

Per ciò che riguarda l’imposta di soggiorno, i dati raccolti dall’Ufficio Tributi del Comune fanno emergere un sostanziale incremento dell’attività turistica per il mese di maggio da cui deriva un incasso di quasi 326 mila euro, il 43,3% in più rispetto ai 227,4 mila euro versati nel maggio 2019. I dati di giugno restituiscono, poi, un allineamento rispetto a quelli pre-pandemici con oltre 1,1 milioni di euro entrati nelle casse dell’ente. A confermare la ritrovata vitalità di Jesolo sono anche i numeri che raccontano gli eventi ospitati dalla città e quelli in programma, organizzati grazie all’attività degli Uffici Turismo, Commercio, Cultura e Sport. Tra l’1 giugno e oggi Jesolo ha ospitato 286 eventi mentre da qui al 30 settembre ne vedrà svolgersi altri 254. In totale, nel solo periodo estivo, la città ospita 540 eventi.

Dato consuntivo 22 maggio – 31 luglio 2022

  • Occupazione media Jesolo: 71,4% (+14,5% vs. 2021, +9,7% vs. 2019)

Dato on the book 1 agosto – 17 settembre 2022

  • Occupazione media due settimane centrali di agosto 70%
  • Picco Ferragosto 2022: 73%
  • Occupazione Frecce Tricolori: 50%
  • Occupazione media on the book in linea con quella registrata lo scorso anno alla stessa data (leggermente inferiore nei primi 10 giorni di agosto, in linea da ferragosto a fine agosto, leggermente superiore per inizio settembre);
  • Occupazione media on the book superiore a quella registrata nel 2019 alla stessa data (+15,9%)
  • Dal 1 luglio sono entrati, per i prossimi 45 giorni, 10,8 punti percentuali di occupazione, più su agosto che su settembre, come è fisiologico che sia. Il mercato è dinamico, le prenotazioni stanno continuando ad entrare, sia sotto data che per la fine della stagione.
  • Occupazione 4*-4*S: 69,4%, occupazione  3*-3*S: 62,7%
  • 50% di prenotazioni in trattamenti light (quasi solo B&B, pochissimo RO), 50% di prenotazioni in trattamenti strong (35% HB, 15% FB);
  • Durata media soggiorno italiani: 6,3 giorni; durata media soggiorno tedeschi 7,6 giorni;
  • Nazionalità ospiti: Italia 36,3%, Austria 23,2%, Germania 16,5%, Svizzera 6,6%, Ungheria 2%, Francia 1,6%
  • Canali di prenotazione: 54,5% disintermediati (46,1% diretto offline, 8,4% Sito Web); 45,5% intermediati (Agenzie/TO: 24%, OTA 21,5%)
  • Canali di prenotazione ospiti italiani: diretto offline 61%, sito web 7%, Agenzie/TO 17%, OTA 15%)
  • Canali di Prenotazione ospiti tedeschi: diretto offline 36%, sito web 11%, Agenzie/TO 26%, OTA 26%)

I dati sono elaborati su un campione totale di 2.900 camere.

I commenti

Christofer De Zotti, sindaco della Città di Jesolo: “Jesolo ha iniziato un nuovo percorso sul fronte turistico che vede amministrazione e associazioni di categoria procedere insieme. Si tratta di un nuovo approccio molto importante, soprattutto in questo momento, così come lo sarà dotarsi di strumenti di misurazione accurati per tutti gli aspetti oggi scoperti. Solo i numeri, infatti, ci permettono una lettura sicura dell’andamento, ci consentono di intervenire qualora necessario anche a stagione avviata e sostengono le nostre istanze quando ci sediamo ai tavoli di confronto con altre autorità. I dati ci confermano che Jesolo sta andando bene e una recente clasifica JFC ci colloca al secondo posto tra le mete italiane più gradite ai turisti. Siamo al secondo posto anche tra le località balneari preferite dalle famiglie. Un messaggio importante, che sottolinea come Jesolo sia una città sicura”.

Alberto Maschio, assessore al Turismo della Città di Jesolo: “Finalmente amministrazione e stakeholder del territorio siedono dalla stessa parte del tavolo. Questo era un primo obiettivo, cui seguirà l’avvio di un percorso condiviso con scelte concertare tutte le volte in cui sarà possibile. I dati sull’imposta di soggiorno ci restituiscono uno scenario nel quale siamo in linea con il 2019, e complessivamente addirittura a livelli superiori in certi periodi. L’utilizzo di queste risorse sarà uno dei più importanti temi su cui discutere e decidere assieme, non tanto per “affidare” le risorse alle categorie ma per definire esigenze, obbiettivi e strategie e azioni da intraprendere congiuntamente. Anche i dati sul numero di eventi realizzati e in programma sono da grande città. Sono addirittura troppi? Forse sì, e probabilmente potremmo pensare di puntare su un numero inferiore, innalzandone la qualità e la risonanza”.

Pierfrancesco Contarini, presidente Aja: “I dati confermano le indicazioni previsionali della scorsa primavera anche per quanto riguarda la seconda parte della stagione. La città sta reggendo bene alle problematiche esterne (aumenti del carburante, il caro bollette, le preoccupazioni per il conflitto bellico e i dati sui contagi), a dimostrazione del fatto che Jesolo continua ad avere una forte attrattività, figlia di un lavoro che gli imprenditori hanno saputo fare in termini di servizi. Dobbiamo farne tesoro per proseguire con la politica degli investimenti”.

Angelo Faloppa, presidente Confcommercio San Donà-Jesolo: “È una stagione destinata a farsi ricordare per i numeri che sta producendo. In alcuni comparti delle risposte le avevamo avute anche lo scorso anno, ma oggi siamo già a livelli di pre pandemia. Dobbiamo approfittare di questi risultati per lavorare tutti assieme per migliorare ulteriormente la qualità dell’offerta ed i servizi della città”.

Luigi Pasqualinotto, presidente Consorzio JesoloVenice: “Il lavoro che stiamo portando avanti è frutto della sinergia tra associazioni e istituzioni e che vede nel Consorzio, realtà che raggruppa e rappresenta quanti si occupano del turismo della città, la regia per una promozione che porterà beneficio a Jesolo anche a medio termine”.

 

Banner edizioni
Banner edizioni
Banner edizioni

Le ultime notizie della provincia di Venezia

Banner edizioni
Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Cliccando su accetta si autorizzano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su rifiuta o la X si rifiutano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su personalizza è possibile selezionare quali cookie di profilazione attivare.
Attenzione: alcune funzionalità di questa pagina potrebbero essere bloccate a seguito delle tue scelte privacy