sabato, 13 Agosto 2022

ASCOLTA L'ULTIMO NOTIZIARIO

More
    Banner edizioni
    HomePadovanoPiove di Sacco, Dante: “Perché il sindaco non risponde sul futuro dell’Ospedale?”

    Piove di Sacco, Dante: “Perché il sindaco non risponde sul futuro dell’Ospedale?”

    Banner edizioni

    Il consigliere d’opposizione Alessio Dante incalza: “Oltre ai punti di forza del nosocomio recentemente sono emerse anche problematiche sulle quali ho chiesto, invano, di far chiarezza, per conoscere eventuali progetti futuri”

    Ospedale Piove di Sacco
    Ospedale Piove di Sacco

    “Perché il sindaco non risponde sull’ospedale?”. A farsi questa domanda sul futuro del nosocomio piovese è il consigliere di opposizione Alessio Dante che spiega il motivo della sua polemica.

    “Nel consiglio comunale di maggio – spiega Dante – ho chiesto al sindaco Gianella di illustrare qual è la situazione dell’ospedale di Piove di Sacco. Inutile ricordare che è l’azienda più importante del territorio di tutta la Saccisica. Il 30 aprile si è riunita la commissione comunale della Sanità con la presenza gradita del direttore sanitario dell’ospedale. Durante la discussione in commissione per altro molto costruttiva, sono emersi i punti di forza del nostro ospedale, soprattutto grazie agli investimenti che la regione ha fatto in termini sia economici che di risorse professionali negli ultimi anni. Ma sono altresì emerse anche problematiche, sulle quali si è focalizzato il confronto, con varie e possibili soluzioni”.

    “Sottolineo – spiega Dante – anche che l’ospedale non deve solo funzionare in maniera egregia dal punto di vista medico ma deve necessariamente essere anche sicuro. Ritenendo l’argomento di primaria importanza avevo presentato una interrogazione in cui chiedevo al sindaco che spiegasse in maniera libera e esaustiva non solo a noi consiglieri comunali ma a tutta la cittadinanza attraverso il semplice collegamento alla diretta streaming, o in secondo luogo alla possibilità con la piattaforma youtube sulla quale vengono caricati tutti i consigli comunali, di conoscere lo stato di salute dell’ospedale ed eventuali progetti futuri”.

    Ma le risposte non sono arrivate.

    “Noi avremmo voluto discutere in consiglio – sottolinea  Dante – sulle richieste che i cittadini ci fanno tutti i giorni, ma alla mia domanda sui progetti futuri e sulle problematiche dell’ospedale il signor sindaco ha risposto o per meglio non ha risposto, comunicandomi che l’interrogazione non era ammissibile”.

    “Restiamo parecchio amareggiati – conclude Dante – perchè di interrogazioni di questo tipo ne sono state presentate parecchie nel tempo e hanno sempre avuto seguito. Uno dei punti di cui si vanta l’amministrazione comunale è la partecipazione e anche in questo caso è venuta meno. Una discussione non avrebbe fatto male anzi si potevano solo trarre idee e suggerimenti per un futuro migliore per tutti”.

    Insomma la questione dell’ospedale infiamma il dibattito politico a Piove di Sacco.

    Alessandro Abbadir

    Banner edizioni
    Banner edizioni
    Banner edizioni

    Le più lette

    Banner edizioni