sabato, 13 Agosto 2022

ASCOLTA L'ULTIMO NOTIZIARIO

More
    Banner edizioni
    HomeVenezianoChioggiaTurismo, due navi da crociera fanno scalo a Chioggia

    Turismo, due navi da crociera fanno scalo a Chioggia

    Banner edizioni

    Una sosta di un giorno e mezzo a Chioggia per centinaia di turisti, quasi tutti americani, a bordo di due navi da crociera.

    Navi da crociera a Chioggia: buona la prima. Si può definire un successo l’arrivo di due navi da crociera della compagnia Viking Ocean Cruises a Chioggia nel mese di giugno. Anche i più distratti e chi non legge i giornali, non avrà potuto fare a meno di notare uno skyline diverso dal solito per gli ultimi due week end di giugno, con questo “grattacielo” del mare a solcare lentamente le acque della Laguna Sud.

    Una sosta di circa un giorno e mezzo per centinaia di turisti (per lo più statunitensi) per apprezzare le tante bellezze del territorio; ampiamente pubblicizzate a livello mediatico sin dall’inizio del 2022. Un “bel colpo” per l’Amministrazione comunale e la città; che sembra avere ormai innescato in maniera definitiva la marcia giusta per uscire dall’isolamento di cui soffre da decenni e che si auspica sia precursore di futuri investimenti infrastrutturali. “Già nel programma elettorale avevamo scritto che eravamo a favore della crocieristica” racconta il sindaco Mauro Armelao.

    “A pochi giorni dalla mia elezione mi sono messo subito al lavoro e adesso con la stagione estiva siamo riusciti nell’intento. Arriveranno altre navi a Chioggia, ma la speranza è che il 2023 veda Chioggia come una tappa fissa delle rotte. La nostra città non dovrà essere considerata un’alternativa a Venezia, ma essere una vera e propria destinazione”. Al momento non sono stati segnalati intoppi, lamentele o criticità logistiche, ma chiaramente il meccanismo andrà “rodato”.

    Il sindaco di Chioggia Mauro Armelao: “Lavoriamo per offrire dei pacchetti-escursione per Chioggia”

    “Sono felice e i passeggeri americani mi risulta abbiano fatto compere importanti – prosegue il primo cittadino, che aggiunge – ora ci sarà da capire se a livello logistico tutto è andato per il meglio, ma il risultato complessivo ci fa ben sperare per il prossimo anno. Come città stiamo lavorando per offrire dei pacchetti-escursione per Chioggia, che comprendano visite ai musei, chiese e i centri storici. I passeggeri devono soggiornare da noi”.

    La buona riuscita dell’operazione è frutto di un lavoro di più soggetti; lo sottolinea nelle proprie considerazioni finali lo stesso Armelao: “Ringrazio il Presidente dell’ Autorità Portuale Fulvio Lino Di Blasio. Un sentito grazie anche alla Capitaneria di Porto che ha seguito la parte tecnica delle operazioni. Ancora una volta ha vinto la squadra”. La compagnia dovrà scegliere se considerare lo scalo di Chioggia come homeport per l’itinerario dell’Adriatico orientale. Sicuramente un passo in avanti per l’immagine e l’economia locale; che si va ad unire alle esigenze di sostenibilità della vicina Venezia.

    Luca Rapacciuolo

    Banner edizioni
    Banner edizioni
    Banner edizioni

    Le più lette

    Banner edizioni