mercoledì, 17 Agosto 2022

ASCOLTA L'ULTIMO NOTIZIARIO

More
    Banner edizioni
    HomeVenezianoVeneziaVenezia, Pd: basta trasporto inadeguato

    Venezia, Pd: basta trasporto inadeguato

    Banner edizioni

    Partito Democratico: ” A Venezia basta trasporto inadeguato: offerta di servizi a cittadini e turisti del tutto inadeguata”.

    Il turismo è ripartito a pieno regime, ma il trasporto è ancora in affanno, dando un’offerta di servizi a cittadini e turisti del tutto inadeguata. Così affondano gli esponenti del partito democratico impegnati oggi in un’azione di volantinaggio nell’isola di lido di Venezia, incontrando i pendolari spesso esasperati dalle lunghe attese.

    Il consigliere regionale Jonatan Montanariello vicepresidente della commissione trasporti regionale, insieme al segretario metropolitano Matteo Bellomo, al capogruppo in consiglio comunale Giuseppe Sacca, al consigliere metropolitano Stefano Molena ed il partito comunale cittadino insieme con il circolo mobilità e trasporti fa un vero e proprio attacco frontale alla amministrazione comunale.

    Le argomentazioni del Partito Democratico sull’inadeguatezza del trasporto pubblico di Venezia

    Così perseguono gli esponenti del Partito Democratico:”Il numero dei fruitori del servizio è tornato alla normalità, ed i cittadini esasperati di questo servizio protestano e raccolgono firme. Con una grande incostanza nelle cifre hanno continuato a dirci che il bilancio era in affanno nonostante gli importanti aiuti dello Stato, però dopo scopriamo che hanno 91 milioni per il bosco dello sport. Non assumono i lavoratori in graduatoria per dopo fare i concorsi a giugno per quei marinai che sarebbero dovuti servire ancora a maggio, riducono l’offerta di servizio però pagano gli steward e le guardie a vigilare i pontili per evitare aggressioni agli addetti al servizio da parte di utenti esasperati”.

    Concludono a voce unica: “innneggiano ad una lotta ad ipotetici privilegi quando la verità è che incapaci di lasciare tutto com’era e far continuare un servizio che da decenni sicuramente era migliore di questo, hanno provato a metterci le mani con l’unico risultato, scontato vista la loro incapacità politica, di ottenere una città allo sbando totale”.

    “In un contesto normale come minimo l’assessore alle partecipate e quello al trasporto sarebbero già in spiaggia invece di continuare a gestire queste partite, ma d’altronde in una città dove il sindaco nega l’evidenza e continua dire che tutto va bene, e che le ricette messianiche messe in campo dall’azienda, che prima non ha i soldi, dopo non trova il personale ed infine reputa opportuno ridurre i servizi, sono panacea per i mali, ma con l’unico dramma di non essere comprese da quelli brutti e cattivi che ce l’hanno con loro, non possiamo aspettarci altro”.

    Banner edizioni
    Banner edizioni
    Banner edizioni

    Le più lette

    Banner edizioni