mercoledì, 17 Agosto 2022

ASCOLTA L'ULTIMO NOTIZIARIO

More
    Banner edizioni
    HomeVicentinoVicenzaVicenza, nei racconti di Fino Giuliano si ritrova l'eco di Celine. E...

    Vicenza, nei racconti di Fino Giuliano si ritrova l’eco di Celine. E non è uno scandalo

    Banner edizioni

    Il professor Giuliano ben conosciuto a Vicenza ha pubblicato un libro di racconti intitolato “Butterfly”

    Il professor Filadelfo Giuliano, ben conosciuto a Vicenza, per gli amici con il diminutivo di Fino, catanese di origine, vicentino di adozione, dove ha insegnato per decenni, e residente oggi a Praga, sua città d’elezione, ha pubblicato con Paguro edizioni “Butterfly”, un libro di racconti. Di seguito traccia un profilo del libro e dell’autore Angelo Mattone, giornalista, già collaboratore del quotidiano La Sicilia e oggi segretario dell’Unione italiani nel mondo e redattore della rivista dell’associazione.

    Angelo Mattone, autore dell’articolo sul libro “Butterfly”

    Per rintracciare nella scrittura di Filadelfo Giuliano l’archetipo, quantunque possa risultare scandaloso per taluni, occorrerà leggere tra le righe di due capolavori di Louis-Ferdinand Céline, Morte a credito e Viaggio al termine della notte, dove luoghi, persone, emozioni hanno i tratti dell’essenza della vita.

       In Butterfly lo scrittore martella il testo per sbozzare personaggi, atmosfere, atteggiamenti, sentimenti dal coacervo di esistenze attraversate dall’uragano di accadimenti, talvolta fuggevoli, talaltra sconvolgenti.

       Tra i meriti di Filadelfo Giuliano, quel canagliesco e sano egoismo di fregarsene delle mode, di ignorare tendenze al giallo ricorrente.

       Dicevo, dunque, di Butterfly, quattro amori di penetrante immediatezza, affidate a voci narranti, protese a mettere a nudo, tra albe e tramonti, riservati a ciascuno, il travaglio del vivere.

    La copertina di “Butterfly” edita da Paguro

    Nel leggere Butterfly, ho immaginato di sorprendere i protagonisti in un frangente della loro esistenza.

       Nella prima novella, il fissare gli oggetti, prima ancora il corpo della escort, sottende uno sviluppo polisemico, segno e semantica si muovono come la pallina del flipper, con velocità impressionante. Benché l’ambientazione sia a Verona, città dalle profonde radici di cultura e civiltà, e la canzone indicata abbia ritmo e musiche di Femme fatale, si assiste al susseguirsi di ambienti anonimi, privi di segni. Nella chiusa, il finale circolare, tautologico, ricorda Vittorini di Conversazione in Sicilia, ovvero la sostituzione dell’evento salvifico con il disinganno imposto dalla realtà.

       In Zorka Janū domina il silenzio scandito dalla canzone di Tori Amos. Dal tono leggero, scanzonato dell’incipit, la lingua approda, attraverso un gioco di specchi, di assonanze, di analogie al deflagrare della tempesta. Imprevedibile nello svolgimento, nel susseguirsi e inseguirsi degli eventi, la novella riserva un finale a sorpresa.

       Al La modella, va lo scettro dell’estetizzazione di maggiore pregio della raccolta.

    Il professor Filadelfo Giuliano, insegnante a lungo nelle scuole di Vicenza

    Dall’ambientazione, Sirmione all’allusione della brevità negli accordi di When the day short al portamento di Alena Lelkovā, a quei movimenti imprevedibili, tanto vicini alle simmetrie del cuore dei protagonisti. Luoghi magici, villa Cortine, Casa Scaligeri sono lo scenario di un amore frenetico, dolce, pulsante. Nella chiusa, le grotte di Catullo segnano il disincanto.

       A Catania e nel tempo, quarto racconto ho trovato l’ordito, non sempre attagliato al deja vu, quanto al recupero della memoria. Un tracciato percorso con le nuances di stampo proustiano, decorate qua e là con affreschi dal sentore settecentesco, per chi conosce la città e sa cosa sia Villa Cerami o piazza Duca di Genova, dominata da palazzo Biscari, piazza Dante in limine il monastero dei Benedettini e la basilica di San Nicola. Nella chiusa, l’incanto, questa volta sì, del deja vu.

    Angelo Mattone

    Banner edizioni
    Banner edizioni
    Banner edizioni

    Le più lette

    Banner edizioni