domenica, 27 Novembre 2022

ASCOLTA L'ULTIMO NOTIZIARIO

Banner edizioni
HomePadovanoBassa PadovanaA Monselice movida irresponsabile, giro di vite: nuovi limiti alla vendita di...

A Monselice movida irresponsabile, giro di vite: nuovi limiti alla vendita di alcolici

Banner edizioni

Monselice, vendita di alcolici: il sindaco Bedin ha firmato due ordinanze valide fino al 30 settembre

Fino a fine settembre ai piedi della Rocca saranno in vigore due ordinanze che agiscono su due diversi fronti, la vendita di alcolici e la musica in orario notturno. Questo quanto deciso dall’amministrazione Bedin che nelle scorse settimane ha emesso due ordinanze, valide e in vigore fino al 30 settembre prossimo, per arginare il fenomeno della movida irresponsabile che più volte ha creato problemi a Monselice.

“Ci sono giunte numerose lamentele da parte dei cittadini in merito al problema degli schiamazzi e dei rumori molesti provenienti la sera in alcune piazze e in alcuni locali del centro e troppe situazioni di degrado urbano stavano provocando nei cittadini e nei turisti un senso di insicurezza e di timore per la propria incolumità” ha spiegato il primo cittadino Giorgia Bedin “Prendere seri provvedimenti era necessario per garantire la sicurezza e la serenità di chi vive e visita Monselice”.

Tra i disagi provocati dalla movida ai piedi della Rocca anche atti di vandalismo, rifiuti sparsi in giro lungo le vie della città e disturbo della quiete pubbliche nonostante il limite di emissioni sonore, dalle 22 alle 6 del mattino, già in vigore in molte piazze e vie.

Da qui la decisione dell’amministrazione di mettere in atto dei provvedimenti più stringenti. Stop, quindi, alla vendita di bevande alcoliche dopo le ore 20 e fino alle 6 del mattino con un’eccezione per le attività artigianali che espongono e vendono bevande alcoliche, anche di propria produzione, che dovranno sospenderne la vendita dalle 21.

Sul fronte della musica, invece, è stato vietato l’utilizzo di strumenti e apparati di emissioni sonore dal lunedì al giovedì dalle ore 23 fino alle 7 mentre nel fine settimana, a partire dal venerdì, da mezzanotte alle 7.

Previste deroghe in caso di manifestazioni programmate o di altri eventi che abbiano ricevuto autorizzazione da Palazzo Tortorini. Per quanto riguarda gli eventi di “Dj set”, saranno consentiti fino a fine settembre per ogni esercizio pubblico per massimo due volte e dovranno essere programmati a rotazione in modo da evitare sovrapposizioni tra più eventi.

“Sappiamo che l’estate è momento di divertimento per tutti” ha concluso il sindaco Bedin “per questo il nostro intento non è quello di vietare i momenti di svago e di festa, quanto di limitarne gli effetti negativi che spesso ricadono sulla cittadinanza e sul patrimonio.

Speriamo dunque che queste ordinanze consentano a tutti i cittadini di vivere una Monselice in festa, ma rispettosa nei confronti di tutti”. Per chi non dovesse rispettare quanto stabilito nelle ordinanze è prevista una multa che varia dai 300 ai 400 euro.

Martina Toso

Banner edizioni
Banner edizioni
Banner edizioni

Le ultime della provincia di Padova

Banner edizioni
Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Cliccando su accetta si autorizzano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su rifiuta o la X si rifiutano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su personalizza è possibile selezionare quali cookie di profilazione attivare.
Attenzione: alcune funzionalità di questa pagina potrebbero essere bloccate a seguito delle tue scelte privacy