martedì, 4 Ottobre 2022

ASCOLTA L'ULTIMO NOTIZIARIO

More
    Banner edizioni
    HomeVicentinoVicenzaArrivano 280mila euro per aggiornare il "piano Unesco" per Vicenza

    Arrivano 280mila euro per aggiornare il “piano Unesco” per Vicenza

    Banner edizioni

    L’assessore Siotto soddisfatta per Vicenza e l’Unesco: “Era il massimo contributo ottenibile”

    Al Comune di Vicenza  sono stati riconosciuti 250 mila euro di finanziamento dal ministero della Cultura per l’aggiornamento del Piano di gestione del sito Unesco “La città di Vicenza e le ville di Palladio nel Veneto”.

    Lo annuncia una nota del Comune che precisa: si tratta del contributo massimo ottenibile secondo la legge che prevede, annualmente,  misure di sostegno ai siti Unesco italiani attraverso specifici finanziamenti finalizzati alla  tutela, conservazione e valorizzazione dei siti Unesco italiani, tra cui anche l’elaborazione e l’aggiornamento dei piani di gestione.

    Il costo totale del progetto è di 280.000 euro di cui 250.000 è la somma di finanziamento a carico del MiC, mentre la quota di co-finanziamento obbligatoria a carico del Comune di Vicenza è pari a 30.000 euro e sarà garantita prevalentemente attraverso la valorizzazione dei costi del personale impegnato nel progetto.

    Siamo molto soddisfatti dell’ennesimo riconoscimento ottenuto dal ministero, a prova del fatto che il Comune di Vicenza, che coordina l’intero sito costituito da costituito da 23 monumenti del centro storico di Vicenza e 24 ville palladiane nel territorio regionale, oltre ad essere tra i primi a venire inseriti nella lista del patrimonio Unesco, è anche tra i più importanti. Il sostanzioso contributo ci consentirà di aggiornare un piano ormai obsoleto il cui rinnovamento è condizione indispensabile per un ottimale gestione del sito. Si tratta di un lavoro gravoso che impegnerà la struttura comunale e professionisti esterni a cui sarà necessario ricorrere per gli aspetti più specialistici” – spiega l’assessore alla cultura Simona Siotto.

    L’aggiornamento del “Piano di gestione” del 2006, ormai superato negli obiettivi e nei contenuti, consentirà di dare risposta alle raccomandazioni indicate nel Report WHC/ICOMOS (World Heritage Convention), relativo all’Advisory Mission condotta dagli ispettori Unesco e Icomos nel 2017

    Banner edizioni
    Banner edizioni
    Banner edizioni

    Le più lette

    Banner edizioni