martedì, 4 Ottobre 2022

ASCOLTA L'ULTIMO NOTIZIARIO

More
    Banner edizioni
    HomeRodiginoDeltaPorto Viro, lezione con Bergantin sull'antica linea di costa del Delta

    Porto Viro, lezione con Bergantin sull’antica linea di costa del Delta

    Banner edizioni

    Daniele Bergantin illustra l’antica linea di costa

    Presso il parco delle dune fossili di Porto Viro – e mai location è stata più adatta – il professor Daniele Bergantin ha illustrato una serata alla ricerca di quel che resta del più antico cordone litoraneo nel Delta del Po. La più vecchia linea di costa emersa si trova ad occidente dei cordoni di età romana e del medioevo, e Bergantin, geologo, docente in pensione e appassionato divulgatore, è riuscito ad individuarne le tracce rimaste. Gli studiosi le attribuiscono all’età del bronzo ed hanno tracciato una direttrice da nord a sud che collega San Pietro di Cavarzere a Loreo e prosegue nell’isola di Ariano lungo la via Tombe – Tombine.

    Bergantin, mappe e foto alla mano, ha preso in considerazione il paesaggio, le quote altimetriche e la toponomastica: Motta Moresolo, Motta Palazzetto, Le Motte, Dossi sono solo alcuni dei nomi che indicano aree sabbiose più elevate, poco visibili e perlopiù confuse nel paesaggio campestre e conservatesi grazie a costruzioni innalzate sopra questi resti, degni di essere censiti come geositi al fine di preservarne il valore.

    Oggi a distanza temporale di circa 4.000 anni, e geografica di 15 chilometri dall’attuale riva dell’Adriatico, questi testimoni isolati di un passato geografico millenario andrebbero preservati in chiave anche turistica – ha spiegato Bergantinun’indicazione ‘Antica linea di costa’ e una rappresentazione grafica, potrebbero fornire un importante contributo alla visibilità della geomorfologia del territorio e contribuire alla consapevolezza della ricchezza e della complessità ambientale che offre il delta del Po.”

    Banner edizioni
    Banner edizioni
    Banner edizioni

    Le più lette

    Banner edizioni