domenica, 25 Settembre 2022

ASCOLTA L'ULTIMO NOTIZIARIO

More
    Banner edizioni
    HomeVicentinoVicenzaVicenza, il caso Tosetto e Zocca diventa uno scoglio politico per il...

    Vicenza, il caso Tosetto e Zocca diventa uno scoglio politico per il consiglio comunale

    Banner edizioni

    Le opposizioni a Vicenza chiedono una riunione del Consiglio comunale sul caso Tosetto

    Cristina Balbi, consigliera comunale del Pd

    Quindici consiglieri comunali, cioé quelli dell’opposizione di centrosinistra e i tre del gruppo mistro, hanno chiesto un consiglio comunale straordinario sul caso Tosetto, l’assessore licenziato da Rucco perché ha lasciato Forza Italia e non ha mai espresso un appoggio esplicito alla maggioranza di centrodestra.

    Le minoranza, come hanno già dichiarato (qui si può leggere l’articolo) vogliono mettere il bastone tra le ruote della maggioranza e il caso da questione tecnica sulla fiducia del sindaco ai suoi assessori si trasforma in uno scoglio politico. Le opposizione adombrano, ma nemmeno tanto, un’influenza dei partiti sulla decisione del sindaco.

    La richiesta di 15 consiglieri, come da regolamento comunale, deve essere valutata in 10 giorni e il consiglio convocato in altri dieci. Ai primi di settembre, quindi, il Consiglio comunale sarà convocato per discutere di questo argomento.

    “Perché il sindaco – dice la nota dell’opposizione di cui è firmataria Cristina Balbi del Pd – non è libero di tenere in giunta assessori da lui scelti, di sua fiducia e di cui ha riconosciuto la capacità?”

    “Per di più in un contesto storico sempre più preoccupante per i mesi a seguire e con alcuni progetti inerenti al Pnrr che necessitano di azioni urgenti e coerenti con quanto programmato, alla situazione di Ipab Vicenza e dei centri diurni socio sanitari, dalla nuova convenzione della tutela minori, al nuovo regolamento per la compartecipazione delle persone con disabilità inserite in strutture residenziali allo studio Conferenza dei Sindaci, come altri inseriti nelle linee programmatiche”.

    “L’amministrazione – prosegue la nota – riferisca in aula quali sono le azioni e i programmi che il neo assessore al sociale Marco Zocca intende perseguire e che il consiglio comunale si possa esprimere valutando quanto fatto finora, per dare indirizzi sulle azioni da mettere in atto e trovare soluzioni concrete nell’interesse della città, in particolare dei cittadini, delle famiglie, del tessuto sociale ed economico che la compongono”.

    Banner edizioni
    Banner edizioni
    Banner edizioni

    Le più lette

    Banner edizioni