martedì, 4 Ottobre 2022

ASCOLTA L'ULTIMO NOTIZIARIO

More
    Banner edizioni
    HomeTrevigianoTreviso OvestZero Branco entra in una organizzazione per il turismo

    Zero Branco entra in una organizzazione per il turismo

    Banner edizioni

    Zero Branco entra in un nuovo gruppo per il turismo che riunisce i comuni che si estendono nella zona a sud di Treviso

    Mentre Quinto esce dal gruppo dedicato a città d’arte e ville venete, Zero Branco entra in un’altra organizzazione per il turismo. Si tratta del nuovo gruppo che riunisce i Comuni che si estendono nella zona a sud di Treviso, andando anche oltre i confini della provincia. La giunta guidata dal sindaco Luca Durighetto ha scelto di imboccare questa strada per promuovere Zero Branco, le sue bellezze, la sua storia e anche i suoi prodotti tipici.

    Il gruppo è composto da 10 municipi che hanno da poco unito le forze per realizzare azioni condivise di marketing territoriale e turistico. Assieme a Zero Branco ci sono Mogliano, Casale, Casier, Marcon, Monastier, Preganziol, Quarto d’Altino, San Biagio e Silea. Si prova ad accelerare su questo fronte. La quota di ingresso nella nuova organizzazione di gestione della destinazione è pari a 0,20 euro all’anno per residente. Per Zero Branco vuol dire circa 2.300 euro. Una cifra non impossibile se si pensa che Quinto per il gruppo dedicato a città d’arte e ville venete era chiamato a versare qualcosa come 20mila euro all’anno, cioè il 25% della tassa di soggiorno.

    Quali gli obiettivi del nuovo gruppo? Questi ultimi sono esplicitati in modo formale nel protocollo d’intesa già approvato a livello comunale: “Realizzare eventi condivisi che fungano da veicolo promozionale a dimostrazione delle potenzialità dell’organizzazione – si legge nel testo – ad esempio attraverso la reazione e lo sviluppo di un sito internet, di una immagine coordinata, di materiali illustrativi pubblicitari e così via”. Ad oggi si tratta di principi generali. Ma la buona volontà di certo non manca. Il gruppo, infatti, punta già a individuare un proprio marchio identificativo. Un brand da poter spendere anche davanti ai potenziali turisti. Sarà il primo passo per poi iniziare a condividere la realizzazione di nuovi progetti per attrarre visitatori. Dopo il marchio dell’Alto Sile, adesso tocca a quello di Treviso Sud, la porta verso la laguna di Venezia.

    Banner edizioni
    Banner edizioni
    Banner edizioni

    Le più lette

    Banner edizioni