domenica, 4 Dicembre 2022

ASCOLTA L'ULTIMO NOTIZIARIO

Banner edizioni
HomePadovanoBassa PadovanaColle della Rocca, progetto per il verde di Monselice escluso dai fondi...

Colle della Rocca, progetto per il verde di Monselice escluso dai fondi Pnrr

Banner edizioni

Presentato lo scorso marzo, il progetto per la valorizzazione dell’area verde del Colle e di Villa Duodo non riceve i 2 milioni richiesti. Critiche da Francesco Miazzi di Ambiente e Società

Monselice

Recupero e valorizzazione del colle della Rocca di Monselice: il finanziamento non va in porto. Annunciato a marzo scorso dall’assessore al Patrimonio del Veneto, Francesco Calzavara, il progetto di recupero del patrimonio verde riguardante il sito monselicense non riceverà i fondi nell’ambito del Pnrr, “Programmi per valorizzare l’identità dei luoghi: parchi e giardini storici” finanziato dall’Unione Europea per NextGenerationEu. I 2 milioni richiesti dovevano servire per la manutenzione del verde esistente e per migliorarne la conservazione ma anche per restaurare la scala in prossimità della Locanda Longobarda, eliminare la vegetazione cresciuta spontaneamente e recuperare il piazzale sul lato nord di Villa Duodo. Il progetto complessivo, inoltre, voleva rendere più sicuri e fruibili i sentieri più esposti del percorso e delle zone visitabili dell’area.

L’esclusione ufficiale dal finanziamento è arrivata il 21 giugno scorso ma la notizia, come sottolineato da Francesco Miazzi di Monselice Ambiente e Società, non è stata condivisa con i consiglieri e i cittadini. “La prima considerazione riguarda il metodo di gestione dell’informazione istituzionale della Sindaca Giorgia Bedin e della Regione Veneto” ha commentato Miazzi “Ebbene, a due mesi di distanza, né la Regione Veneto e tantomeno la Sindaca di Monselice, si sono degnate di informare il Consiglio Comunale e ancor meno la cittadinanza. Siamo di fronte all’ennesimo episodio di vendita di fuffa in salsa leghista”. 

La questione riguardante il Colle della Rocca e la sua valorizzazione non è nuova a Monselice come nuove non sono le polemiche circa la sua gestione. Nei mesi scorsi la Regione e l’amministrazione si erano già occupate del percorso giubilare delle Sette Chiesette che aveva richiesto dei lavori urgenti di manutenzione e un secondo passo poteva essere proprio l’area verde di Villa Duodo e del Colle. “Ora sorge spontanea la domanda di cosa ne sarà di questi progetti tanto sbandierati e che nella sostanza avremmo anche condiviso” ha incalzato Francesco Miazzi “La Regione Veneto ha un piano? Intende recuperare i fondi da altre fonti o da risorse proprie? Speriamo che dopo tanta fuffa propagandistica arrivino fondi e interventi concreti”. 

“Sicuramente dispiace che si sia persa questa occasione. Tuttavia essendo stato giudicato ammissibile anche se non finanziato non è detto che un domani, o perché qualcuno rinuncia o perché viene aumentato il fondo a disposizione, non ci possa essere la possibilità che la graduatoria venga scorsa” ha risposto il primo cittadino, Giorgia Bedin “e quindi che il progetto possa essere finanziato. In ogni caso il progetto è già pronto e quindi cercheremo insieme alla Regione di valutare magari una sua realizzazione per step”.

Martina Toso

Banner edizioni
Banner edizioni
Banner edizioni

Le ultime della provincia di Padova

Banner edizioni
Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Cliccando su accetta si autorizzano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su rifiuta o la X si rifiutano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su personalizza è possibile selezionare quali cookie di profilazione attivare.
Attenzione: alcune funzionalità di questa pagina potrebbero essere bloccate a seguito delle tue scelte privacy