domenica, 4 Dicembre 2022

ASCOLTA L'ULTIMO NOTIZIARIO

Banner edizioni
HomeBreaking NewsElezioni politiche: tutto quello che occorre sapere per votare

Elezioni politiche: tutto quello che occorre sapere per votare

Banner edizioni

Domenica 25 ci saranno le elezioni politiche, ecco tutto quello che occorre sapere in vista del voto.

È scattato il silenzio elettorale e domani è il 25 settembre, il giorno del voto. Necessario, quindi, fare un piccolo recap per sapere tutto quel che serve in vista del voto. 
Domenica gli elettori italiani sono chiamati alle urne per eleggere la XIX Legislatura. Come accadde in occasione delle elezioni politiche del 2018, si voterà con la legge elettorale Rosato, membro di Italia Viva. Per la prima volta, sull’elezione dei membri del Parlamento avrà effetto il taglio dei parlamentari introdotto con la Riforma del 2020. Si vota solo domenica e gli elettori potranno recarsi ai seggi dalle ore 7:00 alle ore 23:00.

Chi può votare alle elezioni politiche 2022

La novità di quest’anno è che anche i ragazzi di età compresa tra i 18 e i 25 anni potranno esprimersi su chi mandare a Palazzo Madama, votando per il Senato. Al seggio si riceveranno due schede, una per la Camera dei Deputati e una per il Senato della Repubblica. Il suffragio è universale: potranno votare tutti i cittadini italiani che abbiano compiuto 18 anni di età entro il 25 settembre 2022 e che siano iscritti nelle liste elettorali del proprio Comune di residenza.
Per farlo serve recarsi al seggio elettorale a cui si è iscritti che corrisponde alla sezione relativa alla propria residenza. Servono la tessera elettorale e la carta d’identità (o altro documento di riconoscimento con foto, come la patente o il passaporto) in corso di validità. I Comuni terranno aperti gli Uffici Elettorali in caso di smarrimento tessera elettorale.

Schede elezioni politiche 2022, come si vota?

Come si vota con le schede delle elezioni politiche 2022? Sia la scheda per la Camera che la scheda per il Senato sono formate da liste che presentano il nome del partito o della coalizione e un candidato per il collegio uninominale.

Per votare basta tracciare una “X” sul simbolo del partito o della coalizione oppure solo sul nome di un candidato uninominale. Nel primo caso, il voto si estenderà anche al candidato uninominale. Nel secondo, invece, il voto si estenderà anche alla lista. Attenzione: se la “X” viene tracciata sul nome di un candidato uninominale che è collegato a più liste in coalizione, il voto verrà ripartito proporzionalmente tra le liste, in base ai voti che hanno ottenuto nel collegio.
Non sarà possibile votare in modo disgiunto, cioè tracciare la “X” sul nome di un candidato uninominale e su una lista non collegata. La pena, in questo caso, è la nullità della scheda. Se, all’interno delle schede, saranno presenti segni non richiesti, come punti o cerchi, la scheda potrà essere annullata. Il voto sarà considerato nullo anche in caso di scheda bianca.

Banner edizioni
Banner edizioni
Banner edizioni

Le più lette

Banner edizioni
Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Cliccando su accetta si autorizzano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su rifiuta o la X si rifiutano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su personalizza è possibile selezionare quali cookie di profilazione attivare.
Attenzione: alcune funzionalità di questa pagina potrebbero essere bloccate a seguito delle tue scelte privacy