domenica, 4 Dicembre 2022

ASCOLTA L'ULTIMO NOTIZIARIO

Banner edizioni
HomePadovanoIl commercio decolla nell’area dei Colli Euganei

Il commercio decolla nell’area dei Colli Euganei

Banner edizioni

Il bilancio di Claudio Lazzarini, segretario Ascom di Abano e Montegrotto: grazie al ritorno, quest’estate, dei turisti i fatturati dei commercianti del comprensorio sono tornati all’80 per cento di quelli rilevati nel 2019

Il commercio nell’area delle Terme? E’ ripartito grazie al ritorno questa estate dei turisti nell’area dei Colli Euganei. A fare il punto della situazione con maggiore ottimismo dopo 2 anni davvero complicati cioè il 2021, e ancor di più il 2020,  è Claudio Lazzarini segretario Ascom di Abano e Montegrotto. “Questa estate – spiega Lazzarini – sono ritornati in massa i turisti nella nostra area caratterizzata dall’offerta termale, sia gli italiani che gli stranieri. Fra gli stranieri prevalentemente gli europei ma anche turisti extra Ue. Quest’anno i fatturati dei commercianti del comprensorio, nel periodo che va da maggio a settembre sono tornati all’80% di quelli che si erano registrati nel 2019. Si tratta di un risultato molto positivo che speriamo di portare avanti nel periodo più classico delle terme e cioè quello che va da settembre fIno a fine anno“ .

Lazzarini spiega che questa estate sono andati bene soprattutto gli esercizi commerciali come i bar e ristoranti con spazi all’aperto e anche esercizi commerciali come abbigliamento e negozi di alimentari e bigiotteria e articoli da regalo.

“Con il ritorno dei turisti – spiega  – è tornata la voglia da parte loro di divertirsi e spendere dopo 2 anni passati con limitazioni di ogni genere e con la paura dei contagi. Questa paura, si è visto, è andata scemando nel corso dei mesi e la voglia di ripartire si è fatta via via sempre più forte”. Non mancano, ammette Lazzarini, dei problemi. Problemi legati soprattutto al caro energia e all’inflazione.

“Questi fattori – spiega – potrebbero rallentare la ripresa del commercio, ma siamo fiduciosi comunque che saranno prese delle misure a livello nazionale ed anche estero in grado di limitarne gli effetti nocivi sul nostro tessuto economico”.

Lazzarini spiega che i negozi dell’area di Abano e Montegrotto poco risentono della concorrenza di colossi come Amazon.

“Sia residenti che i turisti da noi sono abituati – dice – a comprare passeggiando per il centro e guardando le vetrine. Una caratteristica che difficilmente viene intaccata dal commercio on line”.

I Comuni dell’area stanno facendo molto per rilanciare il territorio e per rendere gradevole il soggiorno al turista e di conseguenza provare positive ricadute sulle attività commerciali.

“Buone sono state – dice – le iniziative di street food che si sono tenute a Montegrotto, fino a fine settembre ci sarà la manifestazione “Danzando alle Terme” con spettacoli per le strade. Manifestazioni di promozione del territorio sono previste da settembre fino a dicembre . Speriamo che gli ultimi 4 mesi dell’anno costituiscano un ulteriore recupero per il comparto e portino i livelli dei fatturati finalmente in linea con quelli del 2019”.

Alessandro Abbadir

Banner edizioni
Banner edizioni
Banner edizioni

Le più lette

Banner edizioni
Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Cliccando su accetta si autorizzano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su rifiuta o la X si rifiutano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su personalizza è possibile selezionare quali cookie di profilazione attivare.
Attenzione: alcune funzionalità di questa pagina potrebbero essere bloccate a seguito delle tue scelte privacy