sabato, 10 Dicembre 2022

ASCOLTA L'ULTIMO NOTIZIARIO

Banner edizioni
HomeBreaking NewsNoale, la minoranza leghista: “Una pianificazione cittadina davvero deludente”

Noale, la minoranza leghista: “Una pianificazione cittadina davvero deludente”

Banner edizioni

Politica. La Lega va all’attacco dell’amministrazione comunale: “Il piano delle acque, è rimasto inattuato e mai completato. Il costo degli interventi? Mai pervenuto”

Noale

Una programmazione e pianificazione cittadina che definire “miope” è già poco. La sezione di Noale della Lega attacca senza troppi giri di parole la maggioranza di governo del Comune di Noale, rinfacciando troppi anni di programmazione a parer loro poi non rispettata o “a senso unico”.

“Sono tre anni- spiegano dalla sezione di Noale – che l’attuale maggioranza governa, ed abbiamo notato che si amministra navigando letteralmente a vista, e cioè adottando azioni e provvedimenti quotidiani non incardinati su una pianificazione e programmati a monte”.

Alle parole, poi, dalla sezione della Lega passano ad analizzare i punti che a loro parere portano a questa miopia amministrativa. “Partiamo dagli impianti sportivi – sottolineano -. E’ stata ultimamente approvata una variante urbanistica in via Ongari necessaria ad ospitare un intervento di un privato per costruire dei campi da padel. Non c’è stato nessun cenno programmatorio ad un contesto complessivo all’interno di un progetto di più ampio raggio con unico polo sportivo e più discipline. L’intervento approvato non tiene conto della nuova viabilità dovuta al sottopasso e della zona soggetta ad allagamenti e all’impatto visivo”.

Critiche, poi, anche sulla gestione del rischio idraulico e dei cimiteri. “Sono state effettuate solo opere di manutenzione- continua la Lega -. A Noale risultano circa 15 zone soggette a possibili allagamenti in base alle valutazioni fatte dal consorzio di bonifica. Il piano delle acque, seppur redatto è rimasto inattuato e mai completato e quindi la quantificazione degli interventi e il loro costo mai pervenuti per poter essere inseriti in una attenta programmazione. Il bel piano cimiteriale recentemente approvato è stato invece immediatamente stravolto con il risultato assurdo che ben vediamo soprattutto nei cimiteri di Noale e Moniego”.

Spazio, infine, anche ad altre situazioni definite dalla Lega non certo secondarie. “Per le scuole, il tanto decantato piano di verifica strutturale– concludono i leghisti-  si è fermato alle medie ed elementari di Noale e nulla è stato fatto negli altri plessi delle frazioni. Si è poi perso per strada il progetto di bonifica del magazzino della Pro Loco e non vediamo nessuna progettazione di ulteriori piani di sviluppo e progettazione per le frazioni fino almeno al 2024”.

Massimo Tonizzo

Banner edizioni
Banner edizioni
Banner edizioni

Le ultime della provincia di Venezia

Banner edizioni
Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Cliccando su accetta si autorizzano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su rifiuta o la X si rifiutano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su personalizza è possibile selezionare quali cookie di profilazione attivare.
Attenzione: alcune funzionalità di questa pagina potrebbero essere bloccate a seguito delle tue scelte privacy