giovedì, 8 Dicembre 2022

ASCOLTA L'ULTIMO NOTIZIARIO

Banner edizioni
HomeVenezianoCavarzerePnrr: Comuni veneti penalizzati nelle graduatorie nazionali, tra questi anche Cona

Pnrr: Comuni veneti penalizzati nelle graduatorie nazionali, tra questi anche Cona

Banner edizioni

L’accusa del sindaco di Cona, ancora una volta, dopo l’esclusione dai finanziamenti: il bando dedicato alla sicurezza idraulica ha visto premiare solo 8 amministrazioni venete su 550 complessivamente approvati

Cona
Cona

Il Pnrr continua a essere un boccone amaro per il sindaco di Cona Alessandro Aggio, che più volte ha manifestato i propri dubbi su un Piano che darebbe poche chance ai Comuni del Nord che vi partecipano. Troppo stringenti i requisiti, in particolare quell’indice di vulnerabilità mai digerito, che premiano il Sud, secondo i suoi detrattori.

Ultimo esempio nell’ordine di tempo, il bando dedicato alla sicurezza idraulica, che ha visto premiare solo 8 comuni veneti sui 550 complessivamente approvati.

“Avevamo individuato alcune criticità nel nostro territorio e presentato progetti per la messa in sicurezza idraulica della frazione di Cantarana, con nuove condotte per le acque meteoriche e risezionamento dei canali; per la frazione di Cona in zona via Lamarmora e via Trieste; Foresto e Pegolotte (fossetta veneziana).

Purtroppo non siamo entrati in graduatoria e come sempre accade vediamo come i Comuni veneti appaiono penalizzati da tali graduatorie nazionali”.

E aggiunge: “Una storia già vista, comunque, perché non è il primo bando che va così. In questo caso, per fare un altro esempio, in Friuli Venezia Giulia non è passato il progetto di nessun comune”.

Eppure il Pnrr è un treno che non si può perdere e le amministrazioni ne sono consapevoli. Ma bando dopo bando la disillusione di chi si vede escluso cresce.

“Partecipare a questo, come a qualsiasi altro bando, comporta l’investimento di risorse economiche e umane – ribadisce il primo cittadino conense -, quindi tempo del personale degli uffici, con conseguenti altre priorità che devono attendere. Se non si partecipa al bando è pronta l’accusa di aver privato l’ente di un’occasione d’oro, se si partecipa (e sei un Comune veneto) hai la quasi certezza di aver perso tempo per niente”.

Giogia Gay

Banner edizioni
Banner edizioni
Banner edizioni

Le ultime della provincia di Venezia

Banner edizioni
Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Cliccando su accetta si autorizzano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su rifiuta o la X si rifiutano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su personalizza è possibile selezionare quali cookie di profilazione attivare.
Attenzione: alcune funzionalità di questa pagina potrebbero essere bloccate a seguito delle tue scelte privacy