venerdì, 30 Settembre 2022

ASCOLTA L'ULTIMO NOTIZIARIO

More
    Banner edizioni
    HomeRodiginoDeltaPorto Viro, inaugurata la sede dell'Associazione Nazionale Reparti Giovani Esploratori

    Porto Viro, inaugurata la sede dell’Associazione Nazionale Reparti Giovani Esploratori

    Banner edizioni

    Domenica 11 settembre è stata inaugurata la sede della sezione “Reparto di Porto Viro”. La cerimonia si è svolta in località Ca’ Capellino.

    Inaugurata a Porto Viro la sede della sezione “Reparto di Porto Viro”. Presenti circa 150 persone, tra cui Sua Eccellenza il Vescovo di Chioggia Monsignor Giovanni Dianin, il sindaco della città di Porto Viro Valeria Mantovan, l’assessore Michele Capanna, il Comandante della Stazione dei Carabinieri, Don Alfonso Boscolo, il presidente nazionale dell’associazione Nazionale Reparti Giovani Esploratori Alessandro Augusti, il caporeparto sella sezione di Porto Viro Nicola Lazzarin, i rappresentanti delle associazioni di Porto Viro, la banda musicale della città di Porto Viro e il coro.

    La cerimonia di inaugurazione

    L’evento si è svolto nella domenica dedicata alla nascita di Maria già festa per la frazione di Ca’ Capellino la cui chiesa è dedicata proprio a Maria nascente.

    Tutto ha avuto inizio alle ore 18 con la messa presieduta da sua eccellenza il Vescovo e da Don Alfonso, dove in una atmosfera di festa monsignor Giovanni Dianin ha tenuto un’omelia carica di significato, resa ancor più piacevole dal’armonia del coro della parrocchia di Porto Viro.

    Al termine della messa, accompagnati dalla banda musicale della città di Porto Viro, si è proseguito portando in processione il crocefisso e la statua di Maria bambina lungo via Veniera, per arrivare sucessivamente ad un capitello pazientemente restaurato dalla sezione reparti giovani esploratori di Porto Viro e nel quale è stata posizionata  la statua della Madonna, donata da Don Alfonso all’associazione scout.

    Dopo la benedizione della sacra immagine, e la bellissima Ave Maria intonata dal vivo dal cantante,  il corteo si è diretto difronte l’edificio consegnato dalla Diocesi di Chioggia, dove dopo un breve discorso del presidente Nazionale Augusti Alessandro, le autorità presenti, hanno effettuato il taglio del nastro.

    Accompagnate dal caporeparto della sezione Nicola Lazzarin e dall’istruttore Giovanni Paladina, le autorità hanno visitato i locali adibiti a sede.

    La cerimonia si è conclusa alle ore 20 con il buffet offerto dalla famiglia Mazzocco di Cà Capellino.

    La sede: l’ex asilo di Ca’ Capellino

    Nel mese di dicembre 2021 la diocesi di Chioggia, grazie all’intervento di Don Alfonso ha concesso all’associazione l’utilizzo dell’ex asilo di Ca’ Capellino.

    Questo edificio costruito subito dopo l’alluvione del Polesine nel 1952 veniva dismesso dalla sua funzione originaria circa 30 anni fa, successivamente fu utilizzato fino al 2008, ma da quel momento in poi fu dimenticato. Lo stabile versava in misere condizioni da quasi 13 anni: umidità, infiltrazioni d’acqua e natura, stavano ormai segnando l’inevitabile destino.

    I ragazzi dell’associazione, con dedizione e impegno sono riusciti a riportare allo splendore in nove mesi di lavori autogestiti e autofinanziati l’ex asilo. In primis la messa a norma degli impianti e la parte relativa alla sicurezza e all’antincendio. Diversi i lavori di risanamento e di ripavimentazione, così come il recupero del giardino e del capitello dedicato a Maria.

     

    Banner edizioni
    Banner edizioni
    Banner edizioni

    Le più lette

    Banner edizioni