mercoledì, 30 Novembre 2022

ASCOLTA L'ULTIMO NOTIZIARIO

Banner edizioni
HomeBreaking NewsRovigo, apertura soft della stagione venatoria

Rovigo, apertura soft della stagione venatoria

Banner edizioni

Il 18 settembre c’è stata l’apertura della stagione venatoria in provincia di Rovigo. I vigili sono stati impegnati per l’intera giornata

Domenica 18 settembre c’è stata l’apertura generale della stagione venatoria e i nove vigili provinciali attualmente in servizio sono stati impegnati per l’intera giornata, distribuiti su tutto il territorio polesano e con presidio della Centrale operativa. Il servizio è stato svolto anche da alcune pattuglie dei Carabinieri e del Corpo Forestale dello Stato. Diverse sono state le richieste inoltrate dai cittadini, in particolare sono stati controllati 143 cacciatori in esercizio di caccia. Otto sono state le sanzioni amministrative, in aggiunta ai dieci verbali di accertamento redatti nelle giornate di preapertura della stagione venatoria, con sequestro di un capo di selvaggina.

I cacciatori in provincia di Rovigo sono sempre meno

Le tipologie delle infrazioni rilevate sono state: caccia vagante con fucile carico nei pressi di strada carrozzabile; utilizzo dei cani in numero superiore al consentito; mancato recupero dei bossoli durante l’attività venatoria; omesse annotazioni; attività di caccia in frutteti specializzati; attività di caccia a distanza inferiore da immobili da quella prevista. Nella stessa giornata è stata coordinata l’attività delle guardie volontarie della associazioni venatorie, che ha portato al controllo di 60 cacciatori e alla redazione di 3 sanzioni amministrative. Infine gli agenti di Polizia provinciale sono stati impegnati nel sequestro di una rete da pesca del tipo tremaglio priva di contrassegno di identificazione, rinvenuta innescata all’interno di un canale irriguo nel territorio comunale di Villamarzana, acque secondarie vietate per il tipo di attrezzo in questione. Nel complesso, comunque, in raffronto alle passate stagioni venatorie, è stata rileva una ridotta presenza di cacciatori in tutta la provincia ed un complessivo svolgimento regolare dell’esercizio venatorio senza particolari criticità di rilievo.

Banner edizioni
Banner edizioni
Banner edizioni
Banner edizioni
Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Cliccando su accetta si autorizzano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su rifiuta o la X si rifiutano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su personalizza è possibile selezionare quali cookie di profilazione attivare.
Attenzione: alcune funzionalità di questa pagina potrebbero essere bloccate a seguito delle tue scelte privacy