mercoledì, 30 Novembre 2022

ASCOLTA L'ULTIMO NOTIZIARIO

Banner edizioni
HomeVenezianoMiranese SudSpinea: lo stadio Allende sarà messo a nuovo

Spinea: lo stadio Allende sarà messo a nuovo

Banner edizioni

Il Comune di Spinea ha ritenuto necessario sottoporre la pista di atletica e le varie pedane ad un radicale intervento, che avrà un importo previsto è di 880.000 euro

Lo stadio Allende si rifà completamente il look e torna ai vecchi fasti, con il progetto definitivo esecutivo della ristrutturazione dell’impianto di atletica leggera redatto dallo studio Pascoli Ingegneria e Architettura Srl. La pista, infatti, è in avanzato stato di degrado, con l’ultimo rifacimento dello strato d’usura che risale al 1986, radici affioranti, e le pedane che hanno a loro volta bisogno di un intervento. Attualmente, l’impianto non è omologabile dalla Fidal, precludendo così la possibilità di organizzare manifestazioni sportive agonistiche, nonostante gli interventi di manutenzione ordinaria ed alcuni di manutenzione straordinaria effettuati negli anni. Alla luce delle problematiche, il Comune ha ritenuto necessario sottoporre la pista di atletica e le varie pedane ad un radicale intervento, che avrà un importo previsto è di 880.000 euro, con partecipazione richiesta all’avviso pubblico per il bando sport e periferie 2022 della Presidenza del Consiglio dei Ministri, dipartimento per lo sport, per la popolazione residente compresa tra 20.000 e 30.000 con cofinanziamento dell’ente beneficiario pari almeno al 15% del valore complessivo delle opere (in questo caso, 140.000 euro a carico del Comune). La presentazione di un progetto di fattibilità tecnica ed economica, definitiva esecutiva era la condizione per raggiungere un punteggio superiore in sede di bando: al livello progettuale superiore al progetto di fattibilità tecnico economico richiesto quale requisito di accesso, verrà infatti attribuito un punteggio determinato sul livello di progettazione presentato. “Ci prendiamo il tempo di fare le cose e farle per bene– dice il sindaco Martina Vesnaver -. La bozza di intervento programmata dall’amministrazione precedente, per il cui stralcio siamo stati criticati, non era sicuramente un progetto di questo calibro. Abbiamo lavorato per priorità e oggi siamo arrivati a formalizzare questo tipo di progetto. È necessario puntare sullo sport, vista anche l’emergenza educativa, come azione pratica di supporto sociale, offrendo ambienti sportivi sicuri e di comfort, capaci di essere catalizzatori di interesse e di crescita”. L’assessore allo sport Elia Bettin conclude: “auspichiamo che l’intervento venga finanziato. Abbiamo già dimostrato la nostra capacità di portare a casa finanziamenti, ora puntiamo a questo progetto che porti Spinea, città ad alta densità abitativa dove sono presenti tanti ragazzi, ad avere una struttura accogliente con tutti i servizi per i suoi cittadini. Il tutto, come stiamo facendo, nella prospettiva dell’importanza che lo sport riveste nel benessere e nella educazione, per tutti, ma soprattutto dei più giovani. Spinea, sempre più Città Europea dello Sport 2023”. 

Massimo Tonizzo

Banner edizioni
Banner edizioni
Banner edizioni

Le ultime della provincia di Venezia

Banner edizioni
Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Cliccando su accetta si autorizzano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su rifiuta o la X si rifiutano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su personalizza è possibile selezionare quali cookie di profilazione attivare.
Attenzione: alcune funzionalità di questa pagina potrebbero essere bloccate a seguito delle tue scelte privacy