domenica, 4 Dicembre 2022

ASCOLTA L'ULTIMO NOTIZIARIO

Banner edizioni
HomeElezioniVicenza, l'assessore Ierardi diventa deputato perché ripescato dall'altro collegio veneto

Vicenza, l’assessore Ierardi diventa deputato perché ripescato dall’altro collegio veneto

Banner edizioni

I verdi eleggono un deputato a Vicenza, Luana Zanella, per Forza Italia il seggio scatta a Verona per Tosi. Confermata l’elezione di Letta per il Pd e Pretto per la Lega

L’assessore Mattia Ierardi ora deputato

Ultimi seggi attribuiti alla Camera, quelli dei collegi plurinominali. Il complicato conteggio ha portato solo a tarda sera l’Osservatorio della Regione Veneto a fornire le stime, ufficiose ma assai attendibili, dell’assegnazione dei seggi.

Per Vicenza c’è da segnalare l’elezione di Luana Zanella, veneziana di Mestre, già parlamentare dal 2001 al 2008 con i Verdi. Il che porta il gruppo rosso-verde a un autentico record: far eleggere con poco più del 3 per cento due esponenti a Vicenza, una a Montecitorio l’altra al Senato. Sono le uniche del Veneto.

Sul fronte del Pd confermata l’elezione di Enrico Letta, per la Lega di Erik Pretto (e non di Giuseppe Castaman, come abbiamo scritto già questa mattina). Per Forza Italia il seggio scatta a Verona, esattamente per Flavio Tosi, e non a Vicenza dove sarebbe stato appannaggio di Rossella Olivo, dopo la cancellazione di Marco Zocca. L’assessore al bilancio ha questa magra consolazione: anche se fosse stato in lista non sarebbe stato eletto.

Azione-Italia Viva elegge a Vicenza la ministra uscente Elena Bonetti.

Ma è il gruppo di Fratelli d’Italia che mette a segno un colpo quasi incredibile: riesce a far eleggere l’assessore Mattia Ierardi grazie al ripescaggio nell’altro collegio veneto. Nel collegio Veneto 2, vale a dire quello di Vicenza, Verona, Padova e Rovigo, il partito di Meloni ha ben quattro eletti: due a Verona (Ciro Maschio e Maddalena Morgante), uno a Padova (Gianmarco Mazzi) e uno a Vicenza (Alessandro Urzì, segretario del partito a Bolzano). Resta fuori il quarto della lista, appunto l’assessore Ierardi. Che però viene ripescato per una fortunata coincidenza: nel collegio Veneto 1 (Belluno, Venezia e Treviso) sono eletti tre candidati del partito di Meloni, ma ci sono soltanto due candidati disponibili: Francesco Filini e Marina Marchetto. Gli altri due della quaterna, Carlo Nordio e Maria Cristina Caretta, sono infatti già eletti nell’uninominale: per completare gli eletti, quindi, è stato ripescato il quarto in lista nell’altro collegio del Veneto, Mattia Ierardi, appunto. Che diventa, quindi, deputato.

Banner edizioni
Banner edizioni
Banner edizioni

Le ultime notizie della provincia di Vicenza

Banner edizioni
Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Cliccando su accetta si autorizzano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su rifiuta o la X si rifiutano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su personalizza è possibile selezionare quali cookie di profilazione attivare.
Attenzione: alcune funzionalità di questa pagina potrebbero essere bloccate a seguito delle tue scelte privacy