domenica, 4 Dicembre 2022

ASCOLTA L'ULTIMO NOTIZIARIO

Banner edizioni
HomeSportCalcio C Vicenza, tre sberle a Novara

Calcio C Vicenza, tre sberle a Novara

Banner edizioni

La squadra di mister Baldini battuta 3-0. A segno per i piemontesi Rocca, Masini e Buric. Biancorossi in 10 dal 60’ per l’espulsione di Rolfini.

Capitan Giacomelli

Dopo la, pesante, sconfitta al “Piola”, queste le dichiarazioni di mister Francesco Baldini e capitan Stefano Giacomelli.
“Questa prestazione non è figlia dei 15 giorni di lavoro che abbiamo fatto, perché in conferenza avevo detto che i ragazzi in questi 15 giorni hanno lavorato forte. E’ vero che gli episodi poi condizionano però è anche vero che dopo 20 secondi dall’inizio abbiamo sbagliato un passaggio e loro sono andati in porta e potevano fare gol, poi dopo abbiamo preso i due pali. Ho avuto la sensazione che il Novara avesse più energia di noi e questo sicuramente è responsabilità mia. Questi ragazzi vanno veramente più forte in allenamento, questa è una responsabilità mia e dovrò capire le motivazioni.” Problema di atteggiamento o di equilibrio? “Sull’equilibrio posso lavorare, ho fatto giocare Ronaldo, Cavion e Zonta che sono corridori e possono dare equilibrio. La prima azione che ha avuto il Novara l’ha avuta su un retropassaggio nostro, poi si è fatto male Ierardi, ci è stato annullato il gol, tutti episodi che poi dopo vanno contro ma non devono condizionare mentalmente. Se tutto questo deve servire per capire che in questo campionato bisogna lottare innanzitutto a livello di energia, poi dopo viene la tecnica, la tattica, però lo spirito di questa squadra deve cambiare, io per primo, forse prima ci sembrava tutto semplice, ma non lo è. Per assurdo in 10 nel secondo tempo eravamo più equilibrati e non abbiamo cambiato niente, quindi è proprio una questione mentale, è un paradosso. Dovrò capire tutte queste motivazioni.” Classifica? “Siamo alla quinta giornata e ne abbiamo perse già due, c’è un grosso rammarico anche per i nostri tifosi”. Stefano Giacomelli. “In questi 15 giorni ci siamo allenati bene, eravamo arrivati alla partita con tutte le cose perfette per fare una gran partita, invece oggi siamo stati inguardabili, inguardabili sotto tutti i punti di vista, bisogna crescere, bisogna sbrigarsi a crescere perché poi i punti diventano tanti, quelli che perdi per strada. Come vinci con le piccole, devi vincere anche le partite in trasferta con le grandi. Siamo forti, ma poi alla fine contano i fatti e i fatti dicono: Novara 3 – Vicenza 0. Credo ci sia da chiedere scusa e stare zitti e pedalare, come ho già detto a tutta la squadra, perché io mi metto davanti a tutti, essendo il capitano e sono il primo a dover dare l’esempio, bisogna stare zitti e pedalare.”

Banner edizioni
Banner edizioni
Banner edizioni
Banner edizioni
Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Cliccando su accetta si autorizzano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su rifiuta o la X si rifiutano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su personalizza è possibile selezionare quali cookie di profilazione attivare.
Attenzione: alcune funzionalità di questa pagina potrebbero essere bloccate a seguito delle tue scelte privacy