domenica, 5 Febbraio 2023

ASCOLTA L'ULTIMO NOTIZIARIO

Banner edizioni
HomeVenezianoCavarzereCavarzere, consiglieri comunali Pd: "C’era una volta la fusione"

Cavarzere, consiglieri comunali Pd: “C’era una volta la fusione”

Banner edizioni

I consiglieri comunali Pd si chiedono come intenda procedere l’amministrazione rispetto all’ipotesi di fusione con il Comune di Cona.

“L’attuale sindaco Munari nella sua campagna elettorale ha utilizzato come cavallo di battaglia la questione della fusione del Comune di Cavarzere con il Comune di Cona. Argomento fortemente sostenuto anche dall’attuale vicesindaco Parisotto che ha sempre ribadito con forza che per lui questa era una priorità e, che la mancata realizzazione della fusione stessa, avrebbe comportato il venir meno dei motivi costituenti l’attuale maggioranza. 

Da un anno a questa parte, cioè da quando si è insediata l’attuale amministrazione, assistiamo ad un assoluto silenzio rispetto a questa tematica come fosse stata messa nel cassetto. Forse a seguito del due di picche del Comune di Cona che già da tempo aveva manifestato parere negativo su questo argomento, prima con un sondaggio sottoposto ai propri cittadini che portò ad un parere negativo sulla questione fusione  e poi con le dichiarazioni del sindaco Aggio durante un consiglio comunale che ha chiaramente espresso parere contrario rispetto all’ipotesi di fusione con cavarzere. 

Oggi forse ci si rende conto che non è possibile pretendere una fusione a senso unico e che molto probabilmente non c’erano già un anno fa i tempi  per farla.

Ci chiediamo perché  l’ amministrazione Comunale abbia speso dei soldi per predisporre uno studio di fattibilità che non è servito a nulla, anzi è stato ritirato. Non si poteva cercare una sinergia con il Comune di cona attraverso L ‘attivzione di convenzioni o intese di programma per iniziare un percorso di condivisione di servizi? 

Ci chiediamo, quindi,

come intende procedere l’amministrazione a questo punto rispetto all ipotesi di fusione, quali iniziative intende concretamente mettere in campo affinché in questo ultimo periodo possa prendere concretamente avvio il percorso di fusione. 

E cosa intende fare l’amministrazione nel caso in cui i termini ( vincoli regionali impongono di concludere l’iter entro il 30/06/2023 ) per poter presentare in Regione le iniziative legislative e le richieste relative a variazioni territoriali non possano essere rispettati, evento che, ormai, appare altamente probabile”.

Consiglieri comunali PD

Banner edizioni
Banner edizioni
Banner edizioni

Le ultime della provincia di Venezia

Banner edizioni
My Agile Privacy
Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Cliccando su accetta si autorizzano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su rifiuta o la X si rifiutano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su personalizza è possibile selezionare quali cookie di profilazione attivare.
Attenzione: alcune funzionalità di questa pagina potrebbero essere bloccate a seguito delle tue scelte privacy