sabato, 10 Dicembre 2022

ASCOLTA L'ULTIMO NOTIZIARIO

Banner edizioni
HomeVenezianoMiranese NordMiranese, accese proteste per i disagi con i bus

Miranese, accese proteste per i disagi con i bus

Banner edizioni

Disagi nel Miranese per corse cancellate e rincari dei prezzi dei bus. Le famiglie degli studenti: Molti ragazzi perdono la corsa perché non riescono a salire

Ritardi, corse cancellate, rincari dei prezzi dei biglietti e mezzi troppo spesso pieni fino al limite. Un’intera zona del Miranese, con Comuni come Noale e Scorzè in prima fila, lamenta trasporti-pubblicisempre più disservizi nel settore automobilistico dell’Actv, fino a minacciare uno “sciopero dell’abbonamento”. I primi indiziati sono i servizi scolastici. Terminata la pandemia, la ripresa a pieno ritmo delle scuole ha fatto tornare in primo piano le difficoltà che in parte già si conoscevano.

I mezzi scolastici – spiegano alcuni genitori di Noale – sono quasi sempre pieni fin dalle prime fermate, e molti ragazzi perdono la corsa perché non riescono a salire. Inoltre, spesso si tratta di corse “bis” con mezzi piccoli e inadeguati alle esigenze. Inutile ricordare che l’abbonamento scolastico si paga in anticipo e che meriteremmo un trattamento migliore, dato che molte famiglie attendono ancora il rimborso dei mesi non usufruiti dai ragazzi nel periodo del Covid”.

Dei problemi si sono registrati anche nel ritardo delle corse, soprattutto nelle ore di punta, con mezzi che arrivano anche fino a un quarto d’ora dopo il transito previsto, perdendo poi eventuali coincidenze. Negli ultimi mesi, si è aggiunto anche un ulteriore problema, relativo alle corse saltate per carenza di personale. In questo caso, l’imputato principale non è Actv, ma Busitalia Veneto con le corse da Noale in direzione Padova.

Le assenze improvvise di conducenti, in numero eccezionale e non prevedibile, non consentono di effettuare la totalità delle corse programmate per il servizio extraurbano”, lo scarno comunicato dell’azienda sul proprio sito, con un elenco per tutta l’area del Miranese coinvolta. Dodici corse programmate date per incerte e poi in effetti, come riferiscono gli utenti, non effettuate. Ora gli utenti della zona temono saltino altre corse durante i giorni feriali, penalizzando soprattutto gli studenti che con l’avvio dell’anno scolastico hanno rinnovato l’abbonamento utilizzando in gran parte il bonus governativo di 60 euro. Le proteste sembrano essere solo iniziate.

Massimo Tonizzo

Banner edizioni
Banner edizioni
Banner edizioni

Le ultime della provincia di Venezia

Banner edizioni
Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Cliccando su accetta si autorizzano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su rifiuta o la X si rifiutano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su personalizza è possibile selezionare quali cookie di profilazione attivare.
Attenzione: alcune funzionalità di questa pagina potrebbero essere bloccate a seguito delle tue scelte privacy