domenica, 29 Gennaio 2023

ASCOLTA L'ULTIMO NOTIZIARIO

Banner edizioni
HomeBreaking NewsPadova. Il più grande mapping immersivo a Palazzo della Ragione

Padova. Il più grande mapping immersivo a Palazzo della Ragione

Banner edizioni

Dal 3 novembre al 18 dicembre, a palazzo della Ragione, il più grande mapping immersivo mai realizzato in un sito Unesco

Palazzo della Ragione ospita dal 3 novembre lo spettacolo Sidera Aurea, un progetto artistico e culturale di valorizzazione di uno dei patrimoni storici padovani riconosciuti come Patrimonio Unesco.

La più grande sala pensile al mondo si trasforma in una macchina del tempo tra proiezioni di luci e animazioni in 3d.

Un percorso storico ed emotivo attraverso la storia che il Palazzo ha vissuto attraverso i secoli. Dalla nascita fino alla sua distruzione, avvenuta nel 1420 a causa del celebre incendio che cancellò il ciclo pittorico originale dipinto da Giotto.

Per la prima volta Palazzo della Ragione si trasformerà in una maestosa tela virtuale di uno spettacolo crossmediale. Luci, effetti visivi, musiche e colori, attraverso la proiezione di un percorso immaginifico, trasformeranno le cornici e gli affreschi in 333 finestre.

Proprio pochi giorni fa il Palazzo della Ragione ha ospitato un interessante evento nel quale si è ragionato sulle potenzialità delle nuove tecnologie per la fruizione dei beni culturali. La realtà aumentata, l’immersività, ma anche i metaversi sono tecnologie che ci permettono di esplorare nuove modalità di conoscenza del nostro patrimonio artistico. –  dichiara Sergio Giordani, Sindaco di Padova – Padova città di grande storia e cultura è anche da sempre un laboratorio di ricerca in ogni campo dell’arte, della scienza e della tecnologia, e questo spettacolo, a suo modo, si inserisce bene in questa tradizione

Ideato e realizzato dalla Odd Agency, in collaborazione con il Comune di Padova, il progetto è inserito nell’ambito della campagna di promozione dei beni culturali della città incentrata sul tema di “Padova Urbs Picta” tra gli otto luoghi affrescati da Giotto e dai suoi eredi.

Con questa operazione di videomapping – commenta l’Assessore alla Cultura di Padova, Andrea Colasiovogliamo rendere un grande omaggio a due giganti della storia padovana, ricreando, nei limiti del possibile, la meraviglia e la magia che il pennello di Giotto, aveva realizzato. Non dobbiamo dimenticare infatti che accanto alle costellazioni zodiacali e ai pianeti noti vennero dipinte migliaia di stelle dorate, con specchi: “sidera aurea cum speculis”, le quali, in un dialogo serrato con la Cappella degli Scrovegni, creavano un universo fantastico”.

Giotto, infatti, realizzò un enorme ciclo astrologico caratterizzando così il Palazzo della Ragione come tempio laico della città.

Il progetto

Il titolo “Sidera aurea” si ispira agli astri che hanno influenzato l’opera di Giotto. Il video mapping, infatti, trae ispirazione dalla narrazione astrologica del ciclo pittorico e dalla sua iconografia, in un continuo dialogo fra immagine e architettura. Una proiezione su due livelli tra soffitto e affreschi.

Ma il più grande scienziato dell’epoca Pietro d’Abano collaborò insieme all’artista fiorentino. Ecco, quindi, che all’interno della Sala si venne a creare un incredibile connubio tra scienza e religione.

Il videomapping restituisce questa duplice aspetto; un viaggio di proiezioni, colori e suoni all’interno dell’idea di Pietro d’Abano di come il tempo, attraverso l’incedere delle stagioni, condiziona gli esseri umani nella loro individualità. Domande essenziali relative all’esistenza dell’uomo che hanno influenzato il pensiero per molti secoli.

“Rispettando il patrimonio racchiuso fra queste mura, – commentano i creativi di Odd Agency – con l’installazione questa installazione abbiamo l’ambizione di intessere un dialogo con le idee di Pietro d’Abano, rivestendo di una luce di contemporaneità l’arte da esse scaturita. Attraverso l’emozione generata da un’esperienza, l’installazione cercherà di restituire l’immenso patrimonio di storie e interrogativi che la Sala della Ragione non smette mai di suscitare in ogni nuovo visitatore”

Le immagini riprendono i concetti di come nella Primavera la Natura, benigna, annuncia la forza generatrice e creatrice ancora incosciente degli ostacoli futuri, mentre l’Estate evidenzia l’incedere superbo dell’uomo fino alla Vanità e alla melanconia dell’Autunno. Qui, alle porte dell’Inverno si fa strada la coscienza matura che oscura e annienta la visione della Bellezza e della Conoscenza, unica possibilità dell’uomo per eternarsi.

 

Banner edizioni
Banner edizioni
Banner edizioni

Le ultime notizie della provincia di Padova

Banner edizioni
My Agile Privacy
Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Cliccando su accetta si autorizzano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su rifiuta o la X si rifiutano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su personalizza è possibile selezionare quali cookie di profilazione attivare.
Attenzione: alcune funzionalità di questa pagina potrebbero essere bloccate a seguito delle tue scelte privacy