domenica, 4 Dicembre 2022

ASCOLTA L'ULTIMO NOTIZIARIO

Banner edizioni
HomeVenezianoChioggiaTurismo sociale e inclusivo: Chioggia cresce verso una proposta moderna e accogliente

Turismo sociale e inclusivo: Chioggia cresce verso una proposta moderna e accogliente

Banner edizioni

Il direttore generale dell’Ulss 3 Serenissima, Edgardo Contato, riconosce alla città grandi meriti nel corso della  manifestazione di palazzo Grassi, aperta con la dimostrazione in Canal Vena

Una sessantina di persone con disabilità inserite nel tessuto dell’attività turistica del Veneto, otto nel biennio nella sola Ulss 3 Serenissima; un’azione efficace per rendere accessibili le spiagge e le strutture; una miriade di attività in ambito ludico, sportivo e di
svago proposte specificatamente alle persone con disabilità.

E’ il bilancio del progetto regionale “Turismo Sociale e Inclusivo” tracciato a Chioggia nelle scorse settimane nell’evento organizzato dall’Ulss 3 Serenissima. Lo ha spiegato  orgogliosa l’assessora veneta alla Sanità.

“La diffusione di una concreta ed efficace inclusione sociale – ha sottolineato – è una responsabilità che portiamo, in una terra e in una cultura, quelle venete, da sempre attente a non lasciare indietro nessuno. E il mondo del turismo, con questo progetto di “turismo sociale e inclusivo” fa da capofila. Le nostre spiagge accolgono le persone con disabilità, abbattendo le barriere e potenziando l’accessibilità, e propongono attività sportive e di socializzazione a loro dedicate, con lo scopo preciso dell’inclusione. Ma soprattutto puntano sull’inserimento lavorativo di giovani. Questo progetto, in cui alcune aziende sanitarie sono capofila da anni, è un successo e un esempio: si dimostra a Chioggia, e nelle spiagge venete e nelle altre località turistiche, che siano d’arte, di montagna, o comunque aperte ai villeggianti.

Il Progetto “Turismo Sociale e Inclusivo” è giunto alla sesta edizione, essendo stato avviato nel 2017.

“Dopo il rallentamento forzato degli anni del Covid19 – sottolinea il Direttore Generale Edgardo Contato – in questa estate del 2022 l’attività è ripresa a pienissimo ritmo. Sulle spiagge dell’Ulss 3 Serenissima sono state riproposte tutte le iniziative di accoglienza e di animazione, dalla pet-therapy al tennis sulla sabbia, dall’uso delle speciali tavole da surf alle altre attività ludiche e di socializzazione, che hanno coinvolto decine e decine di giovani portatori dei handicap, e di cui oggi rendiamo conto in questo bilancio. Ma soprattutto abbiamo rilanciato l’inserimento delle persone con disabilità nelle strutture ricettive e balneari: una sessantina i disabili che nel Veneto si sono inseriti con il loro lavoro e il loro impegno, otto nel biennio 2022-2023 nella sola Ulss 3 Serenissima”. L’evento di Palazzo Grassi è stato aperto con la dimostrazione dal vivo, in Canal Vena: alcuni giovani disabili hanno vogato con la tavola da Sup appositamente progettata per loro, in questi mesi, nel contesto dell’attività svolta nell’Ulss 3 Serenissima.

“Chioggia risponde a Venezia – ha sottolineato il Direttore Contato – come polo turistico diverso ma altrettanto importante e altrettanto vivace. E a Chioggia come a Venezia continua a crescere, attraverso queste attività concrete, la sensibilità verso un turismo moderno, accogliente, intelligente e aperto”.

In quest’ottica il Direttore Contato ha scelto di premiare personalmente tre giovani studenti delle scuole superiori che hanno voluto dedicarsi come volontari alle attività con i disabili.

Alessandro Abbadir

Banner edizioni
Banner edizioni
Banner edizioni

Le ultime della provincia di Venezia

Banner edizioni
Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Cliccando su accetta si autorizzano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su rifiuta o la X si rifiutano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su personalizza è possibile selezionare quali cookie di profilazione attivare.
Attenzione: alcune funzionalità di questa pagina potrebbero essere bloccate a seguito delle tue scelte privacy