domenica, 4 Dicembre 2022

ASCOLTA L'ULTIMO NOTIZIARIO

Banner edizioni
HomeRodiginoAdriaUn luogo per il commendatore Gino Navicella a Bottrighe

Un luogo per il commendatore Gino Navicella a Bottrighe

Banner edizioni

Richiesta ribadita pubblicamente durante la consegna del premio La Colonna

 Bottrighe, un momento della consegna del primo La Colonna ai figli del commendatore Gino Navicella
Bottrighe, un momento della consegna del primo La Colonna ai figli del commendatore Gino Navicella

Dedicare al più presto uno spazio a Bottrighe al commendatore Gino Navicella. É stato chiesto pubblicamente dal gruppo folkloristico “Bontemponi” nel corso della cerimonia per la consegna della quinta edizione del premio “La Colonna” all’interno della 31^ Serata d’Onore svoltasi nel gremito parco della scuola materna “Umberto Maddalena”. Dopo aver letto le motivazioni che hanno portato alla scelta del premio 2022 dedicato alla memoria dell’imprenditore e consegnato ai figli Giampietro e Gabriele, i Bontemponi si sono rivolti  all’assessore adriese Matteo Stoppa e hanno chiesto che venga presto intitolata una via oppure un luogo di Bottrighe a perenne memoria “di questo grande uomo, che non può essere dimenticato”. Navicella, scomparso nell’ottobre 2021, è stato quasi un’istituzione per Bottrighe e non solo. Imprenditore di successo, era conosciuto ed apprezzato in ambiti amministrativi, istituzionali, sportivi e di volontariato. Dopo l’alluvione del ‘51, durante la ristrutturazione dello zuccherificio, costituì la società Cirma. Lo svilupparsi dell’attività rese necessario il potenziamento della stessa e nel 1963 costituì la CMP, Costruzioni Meccaniche Polesane. Cavaliere al merito del lavoro nel 1963 e commendatore nel 1988. Innumerevoli le sue esperienze nei consigli e fondazioni di vari istituti di credito: Presidente del Consorzio Industriali Formazione Innovazione, presidente dei Metalmeccanici, nell’esecutivo di Confindustria provinciale, consigliere della Camera di Commercio e componente della giunta nazionale di Federmeccanica. Ancora, Delegato del sindaco, presidente dell’Avis di Adria, consigliere regionale e vice presidente provinciale Avis, Rotaryano, presidente, poi onorario, del calcio Bottrighe e presidente del Comitato per la ricostituzione del Comune di Bottrighe. Infine è stato presidente dei comitati per i monumenti ai Caduti e al concittadino Umberto Maddalena. Tantissime altre iniziative a Bottrighe si devono alla disponibilità e generosità di Navicella.

Roberto Marangoni

Banner edizioni
Banner edizioni
Banner edizioni
Banner edizioni
Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Cliccando su accetta si autorizzano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su rifiuta o la X si rifiutano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su personalizza è possibile selezionare quali cookie di profilazione attivare.
Attenzione: alcune funzionalità di questa pagina potrebbero essere bloccate a seguito delle tue scelte privacy