domenica, 4 Dicembre 2022

ASCOLTA L'ULTIMO NOTIZIARIO

Banner edizioni
HomePadovanoConselvano''Bagnoli Mio'': la nuova opera del maestro Deganello

”Bagnoli Mio”: la nuova opera del maestro Deganello

Banner edizioni

Bagnoli, il paese di un tempo raccontato dalle parole del maestro Giorgio Deganello

Grande festa durante la settimana della Sagra del Rosario, quando l’intera comunità si è ritrovata al Palazzetto Widmann per applaudire l’ultima fatica letteraria del noto maestro Giorgio Deganello che ha presentato “Bagnoli Mio”; storie e Historiae de Bagnoli (co licenze poetiche!). Il testo è stato dattiloscritto in un’unica copia nell’estate del 1985, durante un periodo di raccoglimento per la morte della madre. Poi l’opera è stata rilegata e incisa su cassette dall’autore stesso. Per decenni la raccolta ha circolato tra parenti e amici, senza ulteriori ambizioni dell’autore che l’ha sempre definita una “poesia spontanea e privata, con la sua anima dentro”.

Dopo quasi quarant’anni l’amministrazione comunale si è interessata alla sua pubblicazione. Davvero in tanti si sono ritrovati per la presentazione dell’opera che ha incuriosito molto i bagnolesi. Deganello è nato nel 1938, è vissuto sempre a Bagnoli, ha studiato a Duca d’Aosta e si è diplomato nel 1956. Da subito ha iniziato ad insegnare, prima come supplente in vari istituti del territorio come Prejon, Anguillara e Pozzonovo e poi ha ottienuto la cattedra a Bagnoli che ha manenuto per un trentennio, accompagnando alla licenza elementare generazioni di bambini che ancora oggi lo ricordano con affetto.

Giorgio Deganello non è solo “il maestro di Bagnoli” perché a partire dagli anni ’80 ha cominciato ad entrare in politica ed è diventato consigliere comunale e vicesindaco con la giunta di Zeno Capuzzo. Ricopre inoltre la carica di giudice conciliatore ed è tutt’ora membro della Confraternita del Vin Friularo, cantore della Corale Lorenzo Perosi e socio dell’Auser. È stato vice presidente del consiglio pastorale parrocchiale, è sposato con Anna Salmin e ha due figli, Miriam e Antonio e cinque nipoti. La scrittura è la sua passione da sempre e le ha sempre dedicato gran parte del suo tempo libero, preferendo la stesura in dialetto.

In passato, un suo componimento poetico dedicato alla cittadina austriaca di Hard, gemellata con Bagnoli, è stato tradotto in tedesco, pubblicato e molto apprezzato dalla stampa locale. Commosso ed emozionato il grande maestro ha detto: “Sono felice che l’amministrazione, nella persona dal sindaco Roberto Milan, abbia pubblicato le mie storie. Ringrazio i numerosi concittadini che hanno partecipato alla presentazione del mio libro, la compagnia teatrale Sottosopra che ha interpretato e recitato alcune poesia e la professoressa Laura Bozza per aver preso a cuore la pubblicazione della mia opera”.

Cristina Lazzarin

Banner edizioni
Banner edizioni
Banner edizioni

Le ultime della provincia di Padova

Banner edizioni
Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Cliccando su accetta si autorizzano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su rifiuta o la X si rifiutano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su personalizza è possibile selezionare quali cookie di profilazione attivare.
Attenzione: alcune funzionalità di questa pagina potrebbero essere bloccate a seguito delle tue scelte privacy