giovedì, 9 Febbraio 2023

ASCOLTA L'ULTIMO NOTIZIARIO

Banner edizioni
HomeVenetoAttualitàImmatricolazioni auto. In Veneto torna il segno positivo

Immatricolazioni auto. In Veneto torna il segno positivo

Banner edizioni

In Veneto torna il segno positivo sul fronte delle immatricolazioni auto.

Sono 7.684 vetture immatricolate in Regione del Veneto, dove il segno è tornato ad essere positivo per il 3,38%. Una flessione nella provincia di Padova dove le immatricolazioni, ad ottobre (1.570), restano sotto la parità: -1,34%.

Dopo mesi di arretramenti a due cifre – commenta il presidente dei concessionari auto dell’Ascom Confcommercio di Padova, Massimo Ghiraldo – un piccolo 1% in negativo va salutato comunque con soddisfazione. La speranza è che con novembre il passaggio in territorio positivo sia, oltre che negli auspici, anche nei fatti

A spostare gli equilibri è stato soprattutto il noleggio a lungo termine. Mentre l’incremento degli importi per i cittadini rappresenta un segnale importante per garantire una maggiore accessibilità economica a veicoli il cui costo resta ancora molto elevato.

In verità – aggiunge Ghiraldo – la soglia reddituale (parliamo di un Isee a 30mila euro, ndr) appare troppo bassa per spingere quella fascia di clientela a sostituire su larga scala il proprio veicolo con uno elettrico o plug-in. Inoltre, carenza di componenti e materie prime, inflazione da record, difficoltà logistiche e riduzione progressiva del potere di acquisto in termini reali sono fattori che spingono tutti in senso opposto

Incentivi

L’appello al nuovo governo è per azioni di supporto al rinnovo del parco circolante obsoleto attraverso incentivi, sviluppo delle infrastrutture di ricarica elettrica. Inoltre un confronto sulla possibilità di aumentare la percentuale di detraibilità dell’Iva e la deducibilità dei costi delle auto aziendali.

Bisogna accelerare – ha concluso Ghiraldosul provvedimento attuativo del decreto di agosto sull’incentivazione delle infrastrutture di ricarica private che, non si capisce perché, non è stato ancora emanato e che, visti i tempi, non può più attendere. Fermo restando che serve un robusto finanziamento per i prossimi anni

Marchi

Venendo invece alla consueta disamina delle immatricolazioni per i singoli marchi, va detto che ad ottobre solo in quattro hanno superato quota 100.

La curiosità: Tesla, la capostipite dell’elettrificato, segna “zero” ad ottobre 2022 come aveva segnato “zero” ad ottobre 2021.

Giusto a 101 si è fermata Volkswagen che però, rispetto all’ottobre del 2021, segna un arretramento di 40 unità che, in termini percentuali, significano -28,37%.

A 110 immatricolazioni si piazza invece Ford che un anno fa ne aveva immatricolate solo 56, per cui con un aumento del 96,43%.

Sono 140 invece le vetture immatricolate da Fiat che però scende di 50 unità e di un -26,32% ed infine la palma della migliore va a Toyota con 141 immatricolazioni contro le 97 dell’anno scorso, per cui con un aumento del 45,36%.

Banner edizioni
Banner edizioni
Banner edizioni

Le ultime notizie della provincia di Padova

Banner edizioni
My Agile Privacy
Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Cliccando su accetta si autorizzano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su rifiuta o la X si rifiutano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su personalizza è possibile selezionare quali cookie di profilazione attivare.
Attenzione: alcune funzionalità di questa pagina potrebbero essere bloccate a seguito delle tue scelte privacy