domenica, 29 Gennaio 2023

ASCOLTA L'ULTIMO NOTIZIARIO

Banner edizioni
HomePadovanoTerme EuganeeMontegrotto Terme entra a far parte della Romea Strata

Montegrotto Terme entra a far parte della Romea Strata

Banner edizioni

Il sindaco: ”Inizieremo l’opera di sensibilizzazione delle attività produttive lungo il tratto della Romea Strata che attraversa Montegrotto Terme”

Il Comune di Montegrotto Terme entra a far parte del progetto «Romea Strata», l’importante e antico cammino di 1300 km che partendo dell’Europa Orientale, attraverso 7 Stati, si ricongiunge alla via Francigena e arriva a Roma.

L’adesione al progetto, delibera dalla Giunta, farà sì che nei materiali della Romea Serata venga inserita una scheda con una serie di foto e informazioni dedicate a Montegrotto Terme.

«È anche questo un modo – spiega la vicesindaca Elisabetta Roetta di far conoscere il nostro territorio, connettendo i luoghi della fede e della spiritualità al patrimonio storico e naturalistico delle nostre zone euganee».

«Inizieremo – spiega il sindaco Riccardo Mortandellol’opera di sensibilizzazione delle attività produttive che sono lungo il tratto della Romea Strata che attraversa il nostro comune, ossia il lungargine del Canale Battaglia, in particolare le aziende vitivinicole, ristoranti e B&B, perché è fondamentale che prendano esempio dalle politiche adottate all’estero con, ad esempio, il menù del pellegrino e con delle facilitazioni per chi percorrerà la Romea Strata a piedi».

«Come destinazione turistica Terme e Colli Euganei – prosegue Mortandellodovremmo farci trovare pronti per il Giubileo del 2025, Padova avrà un grande flusso di turisti del target religioso. La Romea Strata, al pari della via Francigena, potrebbe diventare un cult per coloro che camminano»

La Romea Strata era una rotta europea importante, percorsa dai pellegrini che partendo dall’Europa centro orientale affrontavano il cammino verso Roma: dal Mar Baltico attraversavano Estonia, Lettonia, Lituania, Polonia, Repubblica Ceca e Austria fino a valicare le Alpi ed entravano nel Nord Est d’Italia attraverso il Tarvisio.

Prima di diventare via di pellegrinaggio, questo itinerario veniva usato per vari scopi tra cui quello commerciale: da qui passava l’ambra, il sale, il ferro, la seta… Il passaggio umano ha portato anche allo sviluppo della cultura, attraverso l’arte e l’architettura che incontriamo oggi lungo questa direttrice (ospitalità, chiese, musei, memorie…). La via è stata percorsa anche da menti illuminate che hanno lasciato il segno nella scienza, come Copernico, Keplero e Galileo Galilei, ma anche da figure cruciali che hanno diffuso attraverso questa via, oltre al cristianesimo, l’ebraismo e il protestantesimo.

Per percorrerla tutta, conoscerla in tutte le vesti che ha indossato nel tempo, viverla in tutti i suoi “strati”, non basterebbe una vita, e da qui il nome “STRATA” che vuol dire strada, ma anche, e soprattutto, stratificazione di storia e di vite.

Banner edizioni
Banner edizioni
Banner edizioni

Le più lette

Banner edizioni
My Agile Privacy
Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Cliccando su accetta si autorizzano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su rifiuta o la X si rifiutano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su personalizza è possibile selezionare quali cookie di profilazione attivare.
Attenzione: alcune funzionalità di questa pagina potrebbero essere bloccate a seguito delle tue scelte privacy