domenica, 29 Gennaio 2023

ASCOLTA L'ULTIMO NOTIZIARIO

Banner edizioni
HomeBreaking NewsPadova Urbs Picta entra negli esercizi commerciali

Padova Urbs Picta entra negli esercizi commerciali

Banner edizioni

Associazioni di categoria dei negozianti e Comune di Padova, insieme per promuovere il marchio Padova Urbs picta in città.

Il famoso bacio tra Gioacchino e Anna dipinto da Giotto racchiuso in un cuore diventa simbolo identitario. Mentre le cartoline, che riportano un QR Code collegata all’app multilingue dedicata agli otto siti dichiarati Patrimonio Unesco, simbolo del lavoro di squadra tra il commercio e la cultura.  Associazioni di categoria dei negozianti e Comune di Padova, infatti si sono uniti per promuovere il marchio Padova Urbs picta in città.

Ad ogni attività commerciale aderente  sarà fornito materiale promozionale e informativo, una vetrofania di riconoscimento in modo che ogni esercente possa esser pronto a fornire informazioni ai visitatori e promuovere il patrimonio della città.

 ” L’obiettivo che abbiamo condiviso con Antonio Bressa è quello di fare sì che Urbs picta sia anche una cifra connotativa della realtà urbana. Chi meglio del mondo del commercio può essere il vettore di comunicazione del nostro brand?   –  spiega l’assessore alla cultura e al turismo Andrea Colasio  – Noi siamo convinti che una città, i suoi commercianti, la sua economia, ruoti oggi anche attorno a un momento simbolico e identitario che è appunto  Urbs Picta. Tra le due realtà, il mondo della cultura e il mondo del commercio, ci sia una osmosi fisiologica e naturale della quale i nostri commercianti e i nostri imprenditori possono esserne testimoni.  Da parte dell’esercente è un atto di cortesia, ma anche di condivisione culturale, mettere a disposizione del cliente la cartolina con la possibilità di scaricarsi l’itinerario georeferenziato di  Padova Urbs picta. Nel momento in cui il nostro tessuto commerciale si riconosce nella Urbs picta, abbiamo fatto una operazione di identità collettiva e di condivisione che è il modo migliore per garantire una forma innovativa, non passiva, ma attiva e dinamica di tutela dei nostri beni culturali. 

 

Uno strumento pratico come la vetrofania che permette agli stessi negozianti di diventare ambasciatori del Patrimonio Mondiale UNESCO “I cicli affrescati del XIV secolo di Padova”. Le cartoline potranno essere lasciate sui banconi degli esercizi commerciali a disposizione dei clienti o inserite nei pacchetti degli acquisti da parte degli esercenti. Un’iniziativa costruita e consolidata dal  riconoscimento UNESCO e condivisa con il mondo economico cittadino. 

” E’ evidente quanto si stiano già vedendo i frutti non solo del riconoscimento in sé ma soprattutto della campagna di marketing e comunicazione che sta progressivamente portando molti visitatori in città.   –  sottolinea  Antonio Bressa assessore al commercio e alle attività produttive – Questo fenomeno sta quindi sostenendo il tessuto economico cittadino, che ruota attorno al turismo e possiamo dire oggi che probabilmente, assieme alla crescita dell’Università è il fattore di sviluppo più importante che abbiamo a Padova in questo momento. Quindi non possiamo non cogliere fino in fondo questa opportunità con tutte le forme di sinergia che si possono mettere in campo tra la valorizzazione del nostro patrimonio culturale, storico e artistico e il  sostegno alle attività economiche della città.”

All’iniziativa hanno aderito, infatti,  Ascom, Confesercenti, Appe, Confartigianato, Cna assieme a Guide Turistiche Padova e al Circolo Numismatico Patavino. Tutte le realtà hanno espresso soddisfazione per l’iniziativa e suggerito possibili sviluppi per il futuro.

Natale

per l’occasione l’Assessore Bressa svela alcune cose del programma di Natale ” Anche le iniziative natalizie–  anticipa l’Assessore saranno collegate al tema di Urbs picta, come lo scorso anno, a conferma di una visione e di una strategia condivisa di comunicazione, a sostegno delle nostre botteghe, soprattutto nel centro storico”.

Camera di Commercio

Quando funziona il turismo, funziona anche la città e non c’è dubbio che in questi mesi le presenze dei visitatori sono salite in modo considerevole –  commenta il presidente della Camera di Commercio Antonio Santocono – Lo vediamo tutti i giorni passeggiando per il centro e lo dicono anche i taxisti che riferiscono di aver lavorato nei mesi scorsi in modo significativo, non solo per spostamenti da e per gli 8 siti di Urbs Picta, ma anche da e per il Centro Congressi della Fiera che si sta dimostrando ogni giorno di più un forte attrattore di visitatori qualificati in città.  Questa iniziativa per la quale ringrazio il Comune, va nella direzione giusta, fare squadra tutti assieme per presentare al meglio la nostra città”.

Ascom

Fare squadra tra cultura, turismo e commercio sono tre situazioni che portano veramente speranza anche in un momento di grande difficoltà come questo che sono momenti estremamente duri per le nostre imprese avere questo clima di certezze davanti è positivo –  aggiunge Patrizio Bertin di Ascom Confcommercio Padova –  E’ quello ci dà la possibilità di affrontare il Natale con ottimismo. Sono situazioni che fanno bene al commercio e anche fanno crescere

Sara Busato

 

Banner edizioni
Banner edizioni
Banner edizioni

Le ultime notizie della provincia di Padova

Banner edizioni
My Agile Privacy
Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Cliccando su accetta si autorizzano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su rifiuta o la X si rifiutano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su personalizza è possibile selezionare quali cookie di profilazione attivare.
Attenzione: alcune funzionalità di questa pagina potrebbero essere bloccate a seguito delle tue scelte privacy