sabato, 10 Dicembre 2022

ASCOLTA L'ULTIMO NOTIZIARIO

Banner edizioni
HomeVenezianoMiranese NordSalzano, ex discoteca Hollywood restano i dubbi delle opposizioni

Salzano, ex discoteca Hollywood restano i dubbi delle opposizioni

Banner edizioni

A Salzano continua il confronto sulla scelta urbanistica fatta nell’area dell’ex discoteca Hollywood

Resta vivo e attuale il dibattito sulla situazione dell’ex discoteca Hollywood e del suo parcheggio. Recentemente è stata approvata definitivamente dall’amministrazione comunale la variante 6 al piano degli interventi che recepisce l’accordo pubblico-privato proposto dalla ditta Pink Panther. Questo accordo prevede la demolizione dello stabile esistente da parte della ditta proponente e la realizzazione di un’area residenziale e commerciale di circa 14 mila metri cubi, come previsto dal precedente Prg in via Montegrappa e via Villetta.

La nuova area residenziale sorgerà negli spazi in cui attualmente si trova il fabbricato con le sale da ballo e la pizzeria e nel parcheggio antistante. Secondo lo strumento urbanistico vigente l’edificio adibito a discoteca ricade in zona impropria e pertanto il nuovo intervento riqualifica tutta l’area, andando a completare il tessuto residenziale esistente.

Rappresenterà la nuova porta d’ingresso del centro abitato di Salzano del quadrante nord-est del territorio. Se da parte della maggioranza l’intervento è valutato congruo e pertinente, anzi migliorativo della situazione del territorio, restano le perplessità delle opposizioni ed, in particolare, la portavoce di Progetto comune Maria Grazia Vecchiato che ritiene il progetto non consono alle esigenze dell’area.

“Pur essendo favorevoli a una riorganizzazione urbanistica, trattandosi di attività commerciale in area impropria – ha ribadito l’esponente di “Progetto Comune” – riteniamo che vi sia la possibilità di migliorare l’intervento previsto. Riteniamo non sia il caso di creare tre complessi residenziali, riducendo l’intervento edilizio, per spostare parte della volumetria in altre aree”.

Sempre la consigliera Vecchiato rileva come l’amministrazione non abbia approfittato della situazione per ottenere dei benefici pubblici, come ad esempio un tratto di pista ciclabile in via Villetta, e l’accordo favorisca unicamente dei vantaggio per i proprietari dell’immobile. Ma non solo, il nuovo complesso limiterà eventuali altre scelte comunali.

“Abbiamo avuto modo di evidenziare che l’attuale area a parcheggio, destinata a diventare con questa variante zona residenziale, è adiacente ad un’altra area di proprietà comunale destinata ad edilizia scolastica. Con la scelta di concedere di costruire in deroga alle distanze – ha concluso Maria Grazia Vecchiatoportata a tre metri dal confine, si mina qualunque prospettiva di realizzazione di una nuova scuola”.

 

Lino Perini

Banner edizioni
Banner edizioni
Banner edizioni

Le ultime della provincia di Venezia

Banner edizioni
Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Cliccando su accetta si autorizzano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su rifiuta o la X si rifiutano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su personalizza è possibile selezionare quali cookie di profilazione attivare.
Attenzione: alcune funzionalità di questa pagina potrebbero essere bloccate a seguito delle tue scelte privacy