martedì, 31 Gennaio 2023

ASCOLTA L'ULTIMO NOTIZIARIO

Banner edizioni
HomeSportCalcio Coppa, il Vicenza vince a Viterbo e va in semifinale

Calcio Coppa, il Vicenza vince a Viterbo e va in semifinale

Banner edizioni

Una doppietta di Fabio Scarsella decide il match contro la Viterbese allo stadio Enrico Rocchi.

E’ il settimo successo consecutivo per la squadra allenata da Francesco Modesto che vola in semifinale di Coppa Italia dove incontrerà l’Entella, il 18 gennaio. Queste le parole di mister Modesto e del match winner Scarsella. “L’atteggiamento è giusto, come è giusto dare spazio a giocatori che hanno meno minuti, avevamo tanti ragazzi giovani in campo, qualcuno anche della Primavera che si è allenato con noi per un solo giorno, però sono stati straordinari. Sono venuti a giocare la partita in un campo molto difficile e con la Viterbese che ha fatto giocare una formazione quasi tipo. Sono stati bravi, aggressivi nel gioco, tante volte hanno trovato i trequartisti dentro il campo che hanno creato molti problemi. Devo fare i complimenti ai miei, il miglioramento deve continuare sempre di più perché nel lavoro quotidiano che andiamo a fare ci dobbiamo migliorare, dobbiamo capire e sfruttare tutti i mezzi che abbiamo. Anche perché ho messo Scarsella centrocampista centrale e mi ha dato grandi risposte, Jimenez stessa cosa, Cappelletti ha retto benissimo, Corradi un 2005 di fianco ha fatto benissimo. Siamo contenti però dobbiamo continuare a lavorare e migliorare ogni giorno.” In campo 11 giocatori nati dopo il 2000? L”i vedo in allenamento, vanno a una velocità importante, hanno voglia di migliorarsi. È un gruppo che sta crescendo, non ci sono differenze tra quelli che hanno più esperienza e chi ne ha meno e quindi riescono a coesistere. Quando c’è questo nasce quello che si è visto in campo, che tutti si aiutano, che hanno voglia di rincorrere l’avversario, di vincere tutti i contrasti, che è l’atteggiamento che voglio vedere e che la gente si aspetta. Poi la società ha dato modo di prendere giovani molto interessanti, in un percorso si può anche sbagliare, però è una crescita continua e quindi devo pensare a lavorare e loro a migliorarsi.”
Scarsella: “Nel primo goal la palla è uscita, mi pare Begic abbia calciato ed ero sulla traiettoria del tiro, l’ho stoppata e ho fatto gol. Sto bene perché vinciamo, per il resto personalmente preferisco non dire niente, perché è giusto godersi il momento della squadra, io vengo in secondo o terzo piano.”Più spazio? “È normale, nessun giocatore è contento quando non gioca. Quest’anno è andata così, sicuramente le responsabilità sono le mie, ma adesso conta poco, siamo primi in classifica e il Vicenza va riportato in Serie B. Il mister ci ha dato due-tre concetti, ma la cosa che balza più agli occhi è che tutti fanno queste cose e questo ci rende una squadra veramente forte in tutti i suoi effettivi. Oggi c’era gente che non giocava da tanto, anche i Primavera sembrava che fossero dentro il meccanismo, è bello vederci giocare adesso.”

Banner edizioni
Banner edizioni
Banner edizioni

Le ultime notizie

Banner edizioni
My Agile Privacy
Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Cliccando su accetta si autorizzano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su rifiuta o la X si rifiutano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su personalizza è possibile selezionare quali cookie di profilazione attivare.
Attenzione: alcune funzionalità di questa pagina potrebbero essere bloccate a seguito delle tue scelte privacy