lunedì, 15 Aprile 2024
HomeRodiginoAdriaLa ripartenza della Pro loco di Adria dopo la pandemia

La ripartenza della Pro loco di Adria dopo la pandemia

Tempo di lettura: 2 minuti circa

La presidente della Pro loco di Adria Letizia Guerra: “Alcuni eventi sono stati davvero molto partecipati”.

Se il 2020 e il 2021 sono stati caratterizzati dal tragico stop dovuto alla pandemia, il 2022 è certamente l’anno che segna la ripresa. A darne testimonianza, è anche l’associazione Pro loco di Adria, che da quest’anno è tornata pienamente operativa, pronta a distribuire sorrisi e divertimento in gran quantità in tutto il territorio comunale.

“Dopo due anni contrassegnati dal Covid, questo è stato davvero un anno di ripresa e ripartenza – spiega la presidente della pro loco, Letizia Guerra –. È stato un anno molto positivo, anche se alcune problematiche restano. Sono soprattutto quelle legate alle risorse umane: i due anni di fermo hanno infatti lasciato degli strascichi sull’impegno, qualcuno si è un po’ allontanato dal gruppo, qualcuno non collabora più con noi. Se infatti c’è un appello che potremmo fare per l’anno nuovo è quello di riavvicinarsi, di ricostruire il gruppo e, più in generale, di ritornare alla vita comunitaria”.

Buona comunque l’affluenza dei cittadini agli eventi del 2022. “Alcuni eventi sono stati davvero molto partecipati – racconta Guerra –: nonostante lo zampino della pioggia, ‘Adria Città in Fiore’ ha riscosso un notevole successo, così come altri appuntamenti organizzati con l’amministrazione e rivolti alle famiglie, come il Carnevale d’autunno, un evento nuovo che è stato un po’ una scommessa, ma che è stato ben accolto dalla popolazione e che certamente è da rifare”.

“Per l’anno nuovo – continua la presidente – contiamo anche di portare avanti nuove collaborazioni con altre associazioni del territorio e con l’amministrazione comunale. Quest’anno è stato intenso, ma vorremmo lo fosse anche il prossimo, quanto a iniziative”.

Il Natale della Pro loco di Adria

E finalmente è arrivato in Natale. “Il Natale ad Adria è un momento abbastanza magico – afferma Guerra –. Quest’anno il calendario degli eventi è stato progettato in collaborazione con altre associazioni locali, come la Croce Verde di Adria, la Frulla e la Fondazione Franceschetti, ma anche con lo stesso Comune di Adria. Noi continueremo a portare fra le vie la tradizione, con il progetto in piazzetta San Nicola e la benedizione del Bambin Gesù nella Vigilia di Natale. Abbiamo pensato poi di portare più animazione in centro, con concerti itineranti e persino un mago. C’è poi il concorso presepe nelle parrocchie. Insomma, tutte cose all’insegna della tradizione”.

“La cosa bella – aggiunge la presidente della Pro loco – è che tutti cerchiamo di darci una mano e di tenere viva la città. Adria si caratterizza proprio per tutte queste numerose iniziative in cui ognuno dà il proprio contributo. È un’offerta molto ampia, il cittadino può scegliere e noi è esattamente questo che vogliamo”.