giovedì, 9 Febbraio 2023

ASCOLTA L'ULTIMO NOTIZIARIO

Banner edizioni
HomeBreaking NewsPadova, stadio Euganeo. Presidente Ance Padova lancia un allarme

Padova, stadio Euganeo. Presidente Ance Padova lancia un allarme

Banner edizioni

Il presidente di Ance Padova, Alessandro Gerotto, interviene sul tema dello Stadio Euganeo lanciando un allarme

Lasciare fermo il cantiere per molto tempo presenta dei rischi notevoli sotto diversi punti di vista.  –  commenta presidente di Ance PadovaCon la stagione invernale e la presenza delle piogge e del ghiaccio l’acqua potrebbe entrare dovunque creando così il problema delle infiltrazioni oltre che intaccare le armature presenti che potrebbero degradarsi rapidamente. E non parliamo, poi, della possibilità che si infiltrino sciacalli o sbandati che cominciano a dormire nel cantiere e questo rappresenterebbe un problema sociale. Rispettiamo con massima fiducia le decisioni del Comune e l’iter della giustizia, ma la nostra preoccupazione è determinata dal problema dell’allungamento dei tempi: più il cantiere rimane fermo e più aumenta il degrado”.

Più volte abbiamo detto che le piscine di Selvazzano sono un emblema dello scempio sul territorio a causa di un cantiere fermo da anni. Lo stadio non deve fare la stessa fine e diventare un’opera incompiuta simbolo dello sperpero dei soldi dei contribuenti.  –  continua il Presidente – Questo intervento è importante e va concluso perché coinvolge anche la reputazione di Padova. Infatti noi vogliamo che i cittadini ed i tifosi siano orgogliosi di questo intervento e delle opere realizzate in città perché contribuiscono alla crescita e alla attrattività della città”.

Queste diversi fattori rischiano quindi di inficiare la durabilità dell’opera e danneggiare gli interventi fatti finora. L’azienda che si prenderà in carico il cantiere dovrà fare delle perizie per valutare bene lo stato dell’arte e definire un cronoprogramma realistico per terminare i lavori.  –  conclude Gerotto – Tutto questo potrebbe far lievitare ancora i costi perché rimettere mano ad un cantiere fermo non è semplice e presenta numerosi rischi. Per le ragioni che abbiamo elencato ci auguriamo, quindi, che il cantiere riapra al più presto possibile e si arrivi in tempi rapidi alla conclusione dei lavori.

Banner edizioni
Banner edizioni
Banner edizioni

Le ultime notizie della provincia di Padova

Banner edizioni
My Agile Privacy
Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Cliccando su accetta si autorizzano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su rifiuta o la X si rifiutano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su personalizza è possibile selezionare quali cookie di profilazione attivare.
Attenzione: alcune funzionalità di questa pagina potrebbero essere bloccate a seguito delle tue scelte privacy