sabato, 24 Febbraio 2024
 
HomeBreaking NewsQualità dell'aria: scatta oggi a Rovigo il livello di allerta rossa

Qualità dell’aria: scatta oggi a Rovigo il livello di allerta rossa

Tempo di lettura: 2 minuti circa

Superato il limite di PM10 nell’aria: Rovigo adotta alcune restrizioni secondo le prescrizioni dell’Accordo di Programma del Bacino Padano e le Delibere regionali

E’ stato attivato a Rovigo il livello di allerta 2 (rosso). Lo comunica l’assessore all’Ambiente Dina Merlo, spiegando che il provvedimento prende il via oggi per effetto dei ripetuti superamenti del limite delle PM10 nell’aria, sulla base delle prescrizioni dell’Accordo di Programma del Bacino Padano che prevede l’adozione coordinata e congiunta di misure per il miglioramento della qualità dell’aria e come integrato dalle successive Delibere regionali.

“Il raggiungimento dell’allerta rossa in questo periodo dell’anno non è usuale – spiega Merlo –, ma si è verificato perché dopo una prima metà di dicembre caratterizzata da perturbazioni e precipitazioni, quindi con allerta zero un po’ in tutta la regione, a partire dall’inizio della scorsa settimana si sono instaurate sul Veneto condizioni di stabilità atmosferica che hanno favorito la stagnazione e l’accumulo delle polveri sottili, con superamenti successivi delle concentrazioni di PM10 per diversi giorni di seguito oltre il valore limite giornaliero di 50 µg/m3, fino ad arrivare il 28 dicembre ai 10 sforamenti consecutivi che attivano l’allerta rossa”.

Dal 29 dicembre quindi, Arpav ha comunicato anche in virtù delle previsioni modellistiche per i prossimi giorni, che il livello di allerta sale da 1 a 2 nelle aree di Padova, Rovigo, Badia Polesine, Este e San Bonifacio, mentre permane il livello di allerta da 1 a 0 nel resto della regione.

Il Comune ricorda che, per quanto riguarda l’ordinanza sulla limitazione del traffico, è prevista la sospensione nel periodo natalizio, con qualsiasi livello di allerta, solo dal 17 dicembre al 26 dicembre 2022 e con il livello verde e arancio anche dal 27 dicembre 2022 all’8 gennaio 2023. In caso di raggiungimento del livello di allerta 2 – colore rosso le limitazioni del traffico e le prescrizioni dell’ordinanza vengono riattivate anche dal 27 dicembre 2022 all’8 gennaio 2023, perciò saranno in vigore dal 29 dicembre e fino al mantenimento delle condizioni dell’allerta 2.

In riferimento all’ordinanza sulla limitazione delle combustioni all’aperto, il Comune precisa che sono previsti 18 gradi (con tolleranza di 2° C) negli edifici adibiti a residenzialità e 17 gradi (con tolleranza di 2° C) negli edifici adibiti ad attività industriali ed artigianali.

E’ previsto, inoltre, il divieto di utilizzo di generatori di calore domestici alimentati a biomassa legnosa inferiori alle 4 stelle e sussiste il divieto di barbecue, falò rituali, fuochi d’artificio a scopo di intrattenimento. Non è consentita nessuna deroga per i fuochi di artificio di Capodanno e neppure per i falò rituali della Befana.

 
 
 

Le più lette