martedì, 31 Gennaio 2023

ASCOLTA L'ULTIMO NOTIZIARIO

Banner edizioni
HomePadovanoPadova NordCadoneghe, Schiesaro: “Al funerale di Benedetto XVI in forma privata”

Cadoneghe, Schiesaro: “Al funerale di Benedetto XVI in forma privata”

Banner edizioni

Schiesaro: “Credo che a molti concittadini abbia fatto piacere. Ho portato le mie preghiere rappresentando anche la mia comunità”

Si era recato a Roma per partecipare alle esequie del Papa emerito Benedetto XVI, ma è stato attaccato sui social per una trasferta che, secondo alcuni, sarebbe stata a spese dei cittadini. Marco Schiesaro, sindaco di Cadoneghe, ha replicato rispedendo al mittente accuse e insinuazioni. “A Roma ci sono andato in forma privata e a mie spese”.  In particolare lanciata sui social da una cittadina era quella di “essere andato in gita a Roma, senz’altro a proprie spese, ci auguriamo. Credo che il Sindaco non sia propriamente il garante della religione che è un fatto privato di ciascun cittadino. Dunque corrisponde più a un uso strumentale del sentimento religioso a scopo propagandistico del suo ruolo politico. Un’azione di basso profilo culturale”.

“È stato troppo grande lo stupore quando ho letto il post, per questo ho deciso di replicare- ha affermato il sindaco che ha ottenuto l’effetto, con la sua replica, di ricevere decine di messaggi di sostegno -. Lei mi manca di rispetto e non è la prima volta. Io posso non piacerle, possiamo non avere le stesse idee e mi pare evidente. Possiamo non avere le stesse sensibilità. Credo però che ci sia un limite all’offesa. Gli attacchi che arrivano sono sempre e solo squisitamente sul personale con la precisa volontà di ferirmi. Di farmi male. E non lo accetto. Innanzitutto non sono andato in gita: ho partecipato, in forma privata, alle esequie di Papa Benedetto XVI ed è stato per me un grande dono e testimonianza anche di amicizia con chi mi ha permesso di presenziare. L’ho fatto perché ci credo, perché credo nella testimonianza ed è parte della mia cultura. Credo che a molti concittadini abbia fatto piacere. Ho portato le mie preghiere rappresentando anche la mia comunità. Non credo di aver mancato di rispetto a nessuno, né fatto male a nessuno. Su chi abbia pagato la trasferta, ribadisco che le spese non sono a carico della comunità. Infine, non intendo erigermi a garante della religione, la trovo anzi una bestemmia”. (g.b.)

Banner edizioni
Banner edizioni
Banner edizioni

Le ultime notizie della provincia di Padova

Banner edizioni
My Agile Privacy
Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Cliccando su accetta si autorizzano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su rifiuta o la X si rifiutano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su personalizza è possibile selezionare quali cookie di profilazione attivare.
Attenzione: alcune funzionalità di questa pagina potrebbero essere bloccate a seguito delle tue scelte privacy