martedì, 31 Gennaio 2023

ASCOLTA L'ULTIMO NOTIZIARIO

Banner edizioni
HomePadovanoBassa PadovanaMonselice, una città con una propria identità turistica e territoriale

Monselice, una città con una propria identità turistica e territoriale

Banner edizioni

La replica dell’assessore al turismo Francesca Fama a un articolo che parla di “scarsa valorizzazione del turismo a Monselice”.

In riferimento all’articolo apparso sul quotidiano il Mattino di Padova del 20 gennaio 2023 dal titolo “Turismo poco valorizzato: Monselice si ispiri a Cittadella”, mi sento in dovere, soprattutto nel rispetto di quanti dedicano anima e corpo alla valorizzazione della nostra Città, di sollevare alcune debite osservazioni che evidenziano come, alle volte, la volontà di critica, quando guidata da sole ragioni di opposizione politica, ottenga il solo risultato di sminuire la realtà dei fatti e la dedizione operosa di molti.

Nell’articolo si riporta: “Cittadella registra visite record da parte dei turisti, Monselice invece non riesce a guardare oltre le proprie mura”. Di fronte a tale affermazione è doveroso chiedersi su quali dati certi e non singole valutazioni personali, si poggi tale asserzione. Differente d’altronde è il sentore personale della consigliera di minoranza Muttoni, dall’oggettività dei dati statistici verificabili nel sito della Regione Veneto, alla pagina Sistema Statistico Regionale, argomento “Turismo Cultura”. I dati, quelli in nostro possesso, accertati e pubblici, denotano una realtà completamente diversa da quella disegnata nell’articolo.

Ritengo, inoltre, che la stessa premessa su cui si erge il contenuto dell’articolo sia impropria. É infatti palese, anche a occhi non esperti, l’inopportunità di un paragone tra la nostra città, Monselice, e Cittadella: non solo per la diversa posizione geografica e paesaggistica, ma anche per la tipologia di patrimonio monumentale storico artistico a disposizione che ne comporta una differente fruibilità.

Tuttavia se questo raffronto diventa oggetto di un articolo pubblicato in un importante quotidiano, non solo viene messo in discussione l’operato dell’Amministrazione (cosa assolutamente lecita), ma cosa grave viene intaccata anche la stessa immagine della nostra città dipinta in modo sicuramente non attrattivo nei confronti dei molti turisti che vorrebbero visitare il nostro territorio.

É più che lecito il diritto di critica, di cui ringrazio l’opposizione, in quanto spesso è sprone per ulteriori miglioramenti e considerazioni, ma è anche vero che lo si deve esercitare in modo proficuo e sapiente.

Per quanto concerne la critica all’Amministrazione “sull’incapacità di portare avanti iniziative importanti” e “sulla mancanza di una regia condivisa per la promozione turistica”, mi permetto di elencare solo alcune delle attività di promozione del turismo promosse da questa Amministrazione e in agenda per quest’anno che coinvolgono non solo il territorio di Monselice ma anche quello delle Terme e dei Colli Euganei.

La nostra città non solo è inserita nell’Organizzazione di Gestione della Destinazione (O.G.D.), ma è anche in Cabina di Regia della stessa.
L’ “O.G.D.  Terme e Colli Euganei” è tra gli organismi costituiti a livello territoriale da soggetti pubblici e privati per la gestione integrata delle destinazioni turistiche del Veneto e la realizzazione unitaria delle funzioni di informazione, accoglienza turistica, promozione e commercializzazione dell’offerta turistica.

Proprio in funzione di ciò i nostri maggiori eventi sul territorio di Monselice sono promossi in collaborazione con O.G.D. e con il Parco Colli Euganei, tra cui vorrei ricordare:
– la prima edizione 2022 della Borsa del Turismo che ha visto la partecipazione di 76 seller e 47 buyer del settore turistico provenienti da tutta Italia e che ha coinvolto, oltre all’ASCOM di Monselice, molti degli esercizi commerciali e turistici della città; ripresa poi ad ottobre con altre tre giornate allo scopo di promuovere la seconda edizione della Borsa del Turismo, prevista per il prossimo mese di maggio 2023;
– nel mese di settembre scorso quest’Amministrazione ha partecipato alla Fiera del Turismo Esperenziale a Roma, in collaborazione e con la partecipazione della Giostra della Rocca. A marzo parteciperemo alla nuova edizione di questo festival in cui potremo così consolidare le offerte turistiche del nostro territorio valorizzando i beni e le attività culturali ed economiche della nostra Città;
– di rilevante importanza sarà la partecipazione alla Fiera del Turismo Religioso “Koinè 2023” a Vicenza dove si promuoverà Monselice come crocevia dei Cammini con l’allestimento di un proprio stand, in collaborazione con la Parrocchia San Giuseppe Operaio. Sarà così valorizzato non solo tutto il Percorso Giubilare delle Sette Chiese, ma anche tutti i Cammini che attraversano il territorio. Tutto ciò in vista del Giubileo del 2025, anno in cui Monselice sarà visitata da migliaia di fedeli e non, e quest’Amministrazione si sta impegnando per arrivare a questa tappa con una seria valorizzazione e promozione del patrimonio storico-artistico già in atto.

Su un aspetto – in riferimento al miglioramento del sito turistico comunale –, mi sento di concordare con la Consigliera. Sarà infatti cura dell’Assessorato al Turismo provvedere quanto prima ad un’implementazione per renderlo più funzionale ed efficace.

Infine relativamente al compendio del Colle della Rocca, seppur di proprietà regionale e non comunale, questa Amministrazione ha già provveduto ad avviare assieme alla Regione Veneto la definizione di un programma di valorizzazione integrato anche con il coinvolgimento di associazioni del territorio tra cui l’Associazione Amici dei Musei, il cui lavoro sicuramente è da elogiare per il tempo dedicato e le conoscenze dispensate alla collettività, così come la bellissima realtà della Pro Loco che, anche se non “professionale”, fornisce un valido apporto alle diverse attività del nostro territorio. Sono monselicensi volontari che, molti di loro sono anche non residenti ma che conservano un forte legame con la città nativa, dedicano il proprio tempo nel mettere a disposizione di tutti le esperienze acquisite in anni di rilevanti eventi dal punto di vista attrattivo con l’unico intento di migliorare e valorizzare la loro città, ai quali non possiamo che essere riconoscenti.

L’assessore al Turismo dottoressa Francesca Fama

Banner edizioni
Banner edizioni
Banner edizioni

Le ultime della provincia di Padova

Banner edizioni
My Agile Privacy
Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Cliccando su accetta si autorizzano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su rifiuta o la X si rifiutano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su personalizza è possibile selezionare quali cookie di profilazione attivare.
Attenzione: alcune funzionalità di questa pagina potrebbero essere bloccate a seguito delle tue scelte privacy