martedì, 31 Gennaio 2023

ASCOLTA L'ULTIMO NOTIZIARIO

Banner edizioni
HomeBreaking NewsPadova, un Auditorium alla Prandina. La proposta dell'OPV

Padova, un Auditorium alla Prandina. La proposta dell’OPV

Banner edizioni

In occasione della presentazione degli appuntamenti dell’Orchestra di Padova e del Veneto il vicepresidente Paolo Giaretta lancia la proposta di un Auditorium alla Prandina, un progetto culturale per dotare Padova di una vera casa della musica

L’occasione è stata la presentazione della programmazione della 57ª Stagione concertistica OPV, che quest’anno è suddivisa nelle sedi del Teatro Verdi e dell’Auditorium C. Pollini di Padova, l’attenta e costante ricerca dell’Orchestra di Padova e del Veneto di dotare la città di uno spazio adeguato alla musica prende corpo in Contrappunti per la città, Padova e la sua Orchestra.

Si tratta del primo Quaderno pubblicato dall’Associazione La specola delle idee in collaborazione con OPV, a firma degli architetti Ivan Iobstraibizer e Nadia Filippi.

Le necessità logistiche e funzionali legate alla sala prove e a una nuova Casa della musica a Padova, si intrecciano alle possibilità di riqualificare e riabitare la città.

Nel campo della musica siamo una piccola capitale.  –  commenta il Vicepresidente dell’OPV Paolo Giarettaabbiamo due grandi complessi orchestrali e un grande Conservatorio. Padova ha bisogno di uno spazio per la musica. Quale alleanza migliore possa essere quella tra natura e cultura! Quindi pensiamo che la Prandina possa essere un luogo adatto a costruire il nuovo auditorium salvaguardando tutto l’aspetto ambientale e diventare una grande area per il futuro della città. Ne abbiamo bisogno

Al momento l’Orchestra di Padova e del Veneto sta lavorando nella sala superiore dell’oratorio di San Rocco in via Santa Lucia uno spazio che però non ha tutte le  caratteristiche acustiche necessarie ” Siamo contenti che il Comune di Padova ci ha permesso di utilizzare questo spazio, ma non basta“, conclude Giaretta

Positivo anche il commento dell’assessore alla Cultura Andrea ColasioE’  un’ipotesi molto serio da prendere in considerazione con costi finanziari contenuti. Il progetto si inserisce nelle suggestioni che il sindaco Giordani, che ha il grande merito di aver recuperato la città uno spazio che apparteneva al demanio, ha lanciato.  –  commenta Colasio – Si apre oggi una discussione confortati dal fatto che le grandi istituzioni culturali musicali di questa città hanno condiviso con l’Ammnistrazione un percorso che prevede una reinvenzione di quell’area del Parco che vogliamo sia parco ma anche luogo vissuto partecipato, aperto alla cittadinanza

Il Volume “Contrappunti per la città, Padova e la sua Orchestra”

Il volume raccoglie la storia di un progetto culturale e racconta l’impegno e la sensibilità dell’Orchestra di Padova e del Veneto nel confrontarsi con i sempre più urgenti temi urbani del degrado e dell’abbandono.

Uno scenario non indirizzato all’adozione di politiche rivolte a opere imponenti, ma pronte a intervenire in modo diffuso per tutelare i luoghi e garantire l’accessibilità alla natura e alle persone.

Tra i progetti raccolti il riuso dell’ex cinema Excelsior teso a rinnovare l’edificio degradato e l’annesso patronato abbandonato; il Castello Carrarese, edificio storico di pregio, oggetto di un lento restauro per la sua trasformazione in polo museale; il recupero dell’ex Oratorio di Santa Maria delle Grazie e l’adattamento degli appartamenti di via Cavalletto come sede amministrativa OPV; infine, un teatro moderno da inserire nell’area urbana denominata “ex caserma Prandina”, proposta di ampio respiro che ambisce a dotare Padova di una vera Casa della musica che sia un punto di riferimento per la città, sia per gli appassionati di musica che per giovani e studenti. Un luogo capace di rispondere alle nuove esigenze di acustica e accessibilità, di esaltare le realtà musicali del territorio e di ospitare allo stesso momento le grandi orchestre con le quali OPV annualmente attua un proficuo programma di scambi culturali.

Banner edizioni
Banner edizioni
Banner edizioni

Le ultime notizie della provincia di Padova

Banner edizioni
My Agile Privacy
Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Cliccando su accetta si autorizzano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su rifiuta o la X si rifiutano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su personalizza è possibile selezionare quali cookie di profilazione attivare.
Attenzione: alcune funzionalità di questa pagina potrebbero essere bloccate a seguito delle tue scelte privacy